“L’entusiasmo verso Mancini era una cosa che ci aspettavamo, magari non in queste proporzioni. Ci ha fatto molto piacere vedere l’ondata di affetto nei suoi confronti. Forse nell’ultimo periodo mancavano un pò i sorrisi e certamente una delle ragioni per cui è stato scelto Mancini è stata questa”.

Il dg dell’Inter Marco Fassone a margine della presentazione della nuova Gazzetta dello Sport, a Gazzetta tv, ha commentato l’esonero di Mazzarri e l’arrivo di Mancini. “Milan e Roma? Lui non teme queste partite, anzi si esalta. Ha valutato con attenzione la rosa, la reputa di qualità altrimenti non avrebbe accettato – ha aggiunto il dirigente -. Non abbiamo ancora parlato di mercato, quando sarà il momento ne discuteremo. Il cambio in panchina è una scelta che pesa a bilancio, mi auguro che mister Mazzarri l’hanno prossimo trovi un’altra panchina anche perchè è un tecnico capace. Avevamo dei risparmi che abbiamo deciso di investire prendendo il nuovo allenatore”.

Poi il dirigente torna a parlare dell’ex tecnico nerazzurro: “Mazzarri? Quando si prendono scelte così dolorose nei confronti di un professionista serio e capace come lui, si valuta tutto. Si valutano concomitanze che impediscono ad un allenatore di lavorare al cento per cento. E noi abbiamo bisogno del cento per cento per poter conseguire i risultati che il presidente Thohir si aspetta”.

Fabio Colosimo 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here