Lo Swansea City dovrà stare “molto attento” sul potenziale investitore milionario americano John Moores. Il presidente Huw Jenkins ha dichiarato che il club ha avuto colloqui con le parti circa la possibilità di investire negli Swans. Lo Swansea Supporter Trust, che detiene il 20% del club, ha espresso le sue preoccupazioni circa la proprietà straniera. “Bisogna stare molto attenti e contenere l’entusiasmo verso gli investitori americani”, ha detto l’esperto di finanza calcio Tom Cannon.

Moores è un imprenditore che in precedenza è stato proprietario dei San Diego Padres, militanti nella Major League Baseball. Jenkins ha detto a settembre che lo Swansea erano “miglia dietro” la maggior parte delle sue rivali in termini di reddito commerciale, ricordando come Manchester United, Liverpool, Arsenal, Aston Villa e Sunderland abbiano tutte attualmente  proprietari americani. Anche se lo Swansea potrebbe beneficiare di fondi aggiuntivi i tifosi “non sono convinti” della proprietà straniera. “Penso che i membri dello Swansea Supporter Trust abbiano ragione ad essere molto cauti per due ragioni, ha detto Cannon. “In primo luogo, gli investitori americani entrano in questo sport per fare soldi; di conseguenza, se il denaro non c’è, la sostenibilità dell’investimento deve essere messa in discussione. La seconda ragione è che i proprietari americani non hanno grande esperienza, basta vedere il Sunderland e l’Aston Villa. Ma ci sono casi in cui essi hanno sostenuto il successo, ad esempio, nel Manchester United”.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here