L’ex presidnete del Barcellona Laporta e il suo consiglio direttivo non solo hanno concluso il loro mandato senza alcuna perdita, ma ne avrebbero anche guadagnati alla fine della loro amministrazione. Questo è l’argomento principale per cui il giudice Martínez Borrego ieri a deciso di respingere la denuncia che il consiglio direttivo attuale del club ha presentato contro l’ex presidente e i suoi 16 membri del board, dai quali reclamavano ben 47.6 milioni di euro.

La storica sentenza lascia il board del Barcellona in stato di shock. Dopo nove ore di incontri costanti il consiglio attuale del Barcellona ha reso pubblico che il club contesterà la stessa sentenza dinanzi al tribunale distrettuale. Il club catalano avrà 20 giorni lavorativi per presentare ricorso contro la sentenza. Qualora non avessero vinto la causa i membri coinvolti avrebbero dovuto versare a garanzia 2,9 milioni di euro a testa in attesa di una nuova decisione e qualora non ci sia un ricorso da parte del Barcellona entrambe le sentenze verranno depositate.

Il giudice Borrego Martinez ha scritto una frase molto dura per gli attuali leader del club, in linguaggio giuridico, accusando di disinformazione i vari membri e gli ha accusati di attaccare gratuitamente i loto predecessori.

Alberto Lattuada