Stop allo spray degli arbitri in Germania, quello che serve per segnare calci piazzati e distanza della barriera. La Bundesliga avrebbe dovuto introdurlo a partire dall’ottava giornata ma la società che si occupa delle autorizzazioni di conformità per i prodotti commercializzati in Germania, il Tuev, lo ha ritenuto non conforme perché conterrebbe parabeni, sostanze ritenute pericolose per l’equilibrio ormonale. La Bild aveva pubblicato la notizia stamane, il Tuev lo ha confermato.

Secondo la società tedesca “Il prodotto nella sua forma attuale non può essere commercializzato né in Germania, né nell’Ue”. Le bombolette, inoltre, non conterrebbero le indicazioni in tedesco e la quantità di propellente contentua è tanto elevata da richiedere l’indicazione obbligatoria di pericolo per materiale altamente infiammabile. Una circostanza al vaglio della Lega che ha contattato anche altri produttori.