La Fifa ha scritto alla Figc chiedendo di valutare se sia plausibile portare il caso relativo alle dichiarazioni di Carlo Tavecchio di fronte all’organismo giudiziario competente prima dell’11 agosto, data in cui è stata convocata l’assemblea elettiva che dovrà scegliere il nuovo presidente federale. “Nella serata di ieri è arrivata una comunicazione della Fifa che ringrazia per le comunicazioni intervenute e chiede se sono prevedibili delle valutazioni collegate a quanto accaduto”, ha affermato il presidente dimissionario della Figc, Giancarlo Abete, al termine del consiglio federale.

In particolare, come spiegato da Abete, la Fifa ha chiesto alla federazione italiana “se c’è l’intenzione di sottoporre la questione all’organo giudiziario competente per l’esame del caso. Approfondiremo questo tipo di problema e entro il fine settimana risponderemo”, ha detto il n.1 di via Allegri. La Federazione aveva già risposto alla Fifa, entro la data indicata del 31 luglio alla precedente sollecitazione, fornendo le dovute spiegazioni sull’episodio e allegando le dichiarazioni dello stesso Tavecchio, al centro di una bufera innescata da una frase sui giocatori extracomunitari.

“Le situazioni emerse sono di estrema chiarezza, non si tratta di fare indagini -ha precisato Abete. Noi rappresenteremo alla Fifa quello che è il quadro normativo vigente e quali sono i ruoli e le funzioni dei vari organi all’interno della federazione. È una comunicazione arrivata ieri sera, faremo un approfondimento e daremo un riscontro”, ha concluso Abete.

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here