Alvaro Morata è ufficialmente un giocatore della Juventus. L’ex giocatore del Real Madrid è arrivato poco fa all’aereoporto di Torino e le sue prime parole in bianconero sono state: “Che gioia, sono qui. Sono felice di iniziare questa nuova avventura. Domani mattina avrò la visita medica”.

Tante le clausole saltate

La Juve lo ha pagato 20 milioni di euro, anche se il Real Madrid ha un’opzione per il riacuqisto di 30 milioni per il primo anno e di 36 per il secondo. L’attaccante ha trovato un accordo con il suo nuovo club per quattro stagioni. Si dice che i Blancos abbiano inserito una clausola che impedirebbe ai bianconeri di vendere il giocatore ad un’altra squadra spagnola, ma sembra che la Juventus abbia respinto questa possibilità. Stessa sorte per un’altra clausola che intendeva includere nel contratto un minimo di minuti giocati per il calciatore.

I  numeri del bomber

La firma dell’attaccante sembrava a rischio dopo l’addio di Antonio Conte, ma è stato il nuovo allenatore Massimiliano Allegri ad approvare l’operazione dopo aver parlato personalmente con il calciatore. Morata è il secondo attaccante spagnolo che firma per un club di Serie A nel giro di poche ore, dopo quella del Michu per il Napoli. Álvaro Morata, 21 anni, ha giocato la scorsa stagione 23 gare nella Liga segnando 8 gol, sei, invece, le apparizioni in Copa del Rey e 5 in Champions, segnando un gol nella competizione europea. Con la squadra spagnola Under-21 ha disputato12 partite segnando 13 gol.

Alberto Lattuada