L’assemblea degli azionisti ha nominato il nuovo cda della Sampdoria ratificando anche la presidenza di Massimo Ferrero. Oltre al massimo dirigente blucerchiato, il cda sarà composto da Vanessa Ferrero, figlia del presidente della Samp, l’avvocato Marco Benucci (membro del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Roma), Gaetano Sannolo (vicedirettore generale area affari Banca Popolare del Frusinate) e Giovanni Stella ex vicepresidente e ad di Telecom Italia Media e ex presidente dell’emittente televisiva La7.

L’ascesa di Ferrero

Il nuovo proprietario della Sampdoria è l’imprenditore cinematografico Massimo Ferrero. Ad annunciarlo fu, via Twitter, Enrico Mantovani, ex presidente del club che aveva ereditato dal padre Paolo. “Benvenuto a Massimo Ferrero! Ma ancora piu’ importante GRAZIE ai nostri Presidenti Duccio, Edoardo e a tutta la famiglia Garrone. Forza Samp”.Ferrero è nato il 5 agosto 1951 a Roma, dove tuttora vive e lavora nell’ambiente dello spettacolo. Appena diciottenne inizia la carriera in produzione e percorre tutto l’iter, sino a ricoprire il ruolo di direttore di produzione (dal 1974 al 1983). Nel 1994 inizia la sua attività di produttore indipendente. Nel 1995, su incarico del Governo Cubano, progetta e crea il Cinema di Stato a Cuba che si concretizzerà poi con la costituzione del ICAIC. Nel 1996 produce il primo di una lunga serie di film che negli ultimi anni è stata caratterizzata da importanti nomi e da riconoscimenti e negli anni a seguire consolida la sua società di produzione cinematografica e televisiva grazie anche alla preziosa collaborazione della figlia Vanessa.  La sua grande passione per il cinema si consacra con l’acquisizione di 60 sale cinematografiche dando vita così al Ferrero Cinemas Group, tra i quali il cinema Adriano diventa un punto di riferimento per Prime Cinematografiche di grande prestigio