La FIFA, secondo Marca, potrebbe indagare il leggendario ex giocatore tedesco Franz Beckenbauer per il presunto scandalo di corruzione nella scelta del Qatar per ospitare la Coppa del Mondo 2022.
Anche il quotidiano tedesco ‘Die Welt’ e il britannico ‘The Telegraph’ hanno sostenuto che Beckenbauer, ex membro del comitato esecutivo della FIFA, per due volte ha rifiutato di rispondere alle domande inviate dall’ex procuratore Michael Garcia, per indagare su eventuali irregolarità nella concessione del Mondiale 2018 e 2022.
Un membro del comitato esecutivo della FIFA, di cui ‘Die Welt’ non ha voluto rivelare il nome, ha detto che Kaiser ha avuto un atteggiamento vergognoso. Anche il nord irlandese Jim Boyce, vice presidente del comitato etico della FIFA, ha chiesto di penalizzare coloro che non cooperano con l’inchiesta.

La difesa di Beckenbauer

“Se si leggono le norme etiche, ci sono parecchie aree di dubbio”, ha detto Beckenbauer a Sao Paulo, dove oggi inizia un tesò congresso FIFA oscurato dallo scandalo.
La sospetta visita a Doha di Beckenbauer verrà approfondita, anche se il tedesco avrebbe viaggiato dopo aver votato il Qatar e quando non era un membro del comitato esecutivo della FIFA.
Una possibile sanzione del comitato etico della FIFA a Beckenbauer, ora apparirebbe soprattutto simbolica. Le sanzioni possono essere applicate solo ai funzionari governativi. Il ‘Kaiser’ è il presidente onorario del Bayern Monaco, ma non è chiaro se la FIFA ritenga la posizione come una posizione attiva.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here