Il Leeds United ha dichiarato poco fa di star “lavorando a stretto contatto” con la Lega Calcio inglese dopo la richiesta del corpo di governo di avere maggiori informazioni sul potenziale nuovo proprietario Massimo Cellino. Il consiglio della Football League domani discuterà della potenziale acquisizione da parte di Cellino di una partecipazione del 75% nel Leeds attraverso la sua holding Eleonora Sport, anche se qualsiasi decisione di approvazione o respinta dell’imprenditore italiano, che nel 2001 è stato condannato a 15 mesi di carcere per falso in bilancio, non può essere presa fino alla prossima settimana, ovvero fino al 18 marzo data dell’udienza di Cellino accusato di evasione fiscale.

I fondi di Cellino nel Leeds United

Come detto stamane da Calcio&Finanza, Cellino ha iniettato fondi significativi nel Leeds dopo l’annuncio della sua acquisizione avvenuta il 7 febbraio; in una dichiarazione rilasciata pochi minuti fa il club ha ammesso che gli attuali proprietari del club di Championship, la GFH Capital, resta in pieno controllo fino a quando saranno stati completati i risultati dell’indagine della Football League. “Da quando è stato annunciato, il 7 febbraio, l’accordo con Eleonora Sport per l’acquisto di una quota della holding del 75%, soggetto all’approvazione Football League, abbiamo lavorato a stretto contatto con le richieste del corpo di governo per concedere maggiori informazioni atte a soddisfare il processo in corso”, si legge nella dichiarazione. “Sappiamo che è frustrante per i nostri tifosi, ma vi prego di stare certi che Eleonora Sport e GFH Capital stanno cooperando pienamente con i requisiti della Football League e stanno lavorando verso una conclusione. La GFH Capita rimane in pieno controllo del Leeds United fino al momento in cui la transazione della quota verrà ratificata. Tutti noi vogliamo vedere l’affare concluso il più rapidamente possibile, in modo da poterci concentrare sul futuro della squadra”, si legge ancora.

Leeds United, Cellino è pronto anche a lasciare
Leeds United, Cellino è pronto anche a lasciare

Dopo aver visto il Leeds perdere 4-2 in casa contro il Reading martedì sera, Cellino ha detto al Guardian di essersi sentito “umiliato” dal processo riguardante la sua acquisizione e che sarebbe disposto a tornarsene a casa se la Lega britannica decidesse di non considerarlo, secondo i loro criteri, una “persona fit and proper”. “Sono stato umiliato abbastanza finora, a questo punto mi chiedo perché sono stato trattato così male dopo aver pagato gli stipendi e i debiti negli ultimi due mesi. Ora aspetterò fino alla decisione della Lega e se non dovessi essere accettato me ne andrò via in silenzio come sono venuto. Sono troppo vecchio per combattere guerre che non sono mie”.