“Vogliamo conoscere le ragioni che giustificano il valore dichiarato e quello che sta emergendo dalle inchieste”. Il Santos ha chiesto così alla magistratura brasiliana di acquisire il contratto della cessione di Neymar al Barcellona, lo ha reso noto la stessa società brasiliana spiegando che l’iniziativa e’ stata presa dopo il rifiuto del padre del calciatore a presentare la documentazione richiestagli dopo lo scandalo scoppiato in Spagna. Secondo la magistratura di Barcellona, Neymar non sarebbe stato pagato 57 milioni di euro, ma 95, con un artificio contabile che avrebbe consentito al’ex presidente del Barcellona Sandro Rosell di ”mettere da parte fare 38 milioni” e di consegnarne al Santos appena 17 milioni. Le altre somme sono andate in gran parte a una societa’ facente capo a Neymar senior e il resto a due societa’ interessate a vario titolo al trasferimento.

Neymar, la telenovela continua
Neymar, la telenovela continua

Il valore alla cessione

La società brasiliana di consulenza sportiva, Pluri Consultoria, calcolò prima dell’arrivo di Neymar al Barcellona, che il suo valore di mercato era aumentato del 22,6%, da 55 milioni di euro ($ 72M) a 67,4 milioni di euro ($ 88.2M), dichiarando: “Il transfer del giocatore dal Santos al Barcellona è stato decisivo in questo apprezzamento che, a 21 anni, trasforma Neymar da una stella del calcio brasiliano ad una star internazionale. E’ naturale che il valore di Neymar ne abbia beneficiato dato che dal quel giugno 2013 il talento verdeoro ha potuto dividere le sue performance tra una delle migliori squadre di club del mondo, il Barcellona, e una delle migliori squadre nazionali, il BrasileL’aumento ha fatto di Neymar il terzo calciatore “più prezioso al mondo”, alle spalle di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.