Grosse novità dopo la seconda giornata di ritorno della Serie A nella classifica di Calcioefinanza.it sul ritorno sportivo degli investimenti effettuati dai club sul parco giocatori. Se al primo posto, così come nel campionato giocato sul campo, si conferma la Juventus di Andrea Agnelli, tra gli inseguitori spicca il balzo del Torino di Urbano Cairo, che grazie alla vittoria per 1-0 sul campo dell’Atalanta si porta dal 4° al 2° posto nella speciale classifica di C&F.

ritorno-sportivo-sugli-investimenti-club-serie-a-seconda-giornata-ritornoGrazie ai 32 punti realizzati nelle prime 21 giornate della Serie A a fronte di investimenti per 35,8 milioni, il club granata riesce a superare in un colpo solo sia l’Hellas Verona sia la Roma di James Pallotta. Non solo, il fatto che i granata, così come il Parma, abbiano scavalcato il club scaligero anche nella classifica di Serie A, punisce i gialloblù veronesi, che finiscono al quarto posto dietro alla Roma. Questo in virtù del coefficiente di ponderazione (posizione in classifica/numero delle squadre) introdotto da C&F per premiare, a parità di rapporto punti/investimenti, i club con una migliore posizione nella classifica ufficiale della Serie A.

E così, se al termine dell’anticipo delle 12, perso per 3-1 contro la Roma, l’Hellas era riuscita a rimanere seppur per un soffio, davanti ai giallorossi nella graduatoria di C&F, al termine della ventunesima giornata, i gialloblù si sono visti superare non solo dal Torino ma anche dalla società di James Pallotta.

La testa della classifica si muove grazie anche alla vittoria del Parma per 1-0 contro l’Udinese. Il club presieduto da Tommaso Ghirardi, che ha investito complessivamente 37,87 milioni, ha realizzato nelle 21 gare fin qui disputate 32 punti, è riuscito a scavalcare la Fiorentina, bloccata ieri sera al Franchi per 3-3 nel posticipo contro il Genoa. I viola sul campo hanno infatti realizzato più punti dei gialloblu (41 contro 32) ma a fronte di un investimento di 98 milioni circa, più del doppio rispetto a quello della società emiliana.

Novità importanti anche nella parte bassa della classifica. Il Milan, che fino alla scorsa giornata figurava all’ultimo posto, grazie alla vittoria in extremis sul campo del Cagliari per 2-1 è riuscito a salire di una posizione, lasciando al Catania il ruolo di fanalino di coda (proprio come nella classifica ufficiale del Campionato).  I rossoneri, a causa di un’avvio di stagione disastroso, continuano ad avere il rapporto punti/investimenti peggiore dell’intera Serie A, ma guadagnano una posizione grazie alla conquista da parte della squadra guidata da Clarence Seedorf del nono posto nella classifica ufficiale del Campionato.