Anelka quenelle
Anelka, il gesto della “quenelle”

Il West Bromwich Albion paga caro l’esultanza di Nicolas Anelka, che aveva fatto il giro del mondo perché mutuata dal saluto simil-nazista del controverso comico francese suo amico, Dieudonne M’Bala M’Bala. Il sito di ricerche di immobili Zoopla ha annunciato infatti che dalla fine della stagione non affiancherà più il club inglese:  “Abbiamo rivalutato la sponsorizzazione e al termine della stagione ci concentreremo su altri settori”, ha annunciato il responsabile comunicazioni del sito di immobili Zoopla.

Il gesto del comico francese Dieudonne

A fine dicembre l’attaccante francese era stato criticato dalla comunità ebraica per l’esultanza fatta dopo la doppietta al West Ham, che lui aveva liquidato solo come una dedica all’amico priva di risvolti politici. In molti vi hanno però visto una movenza che richiama la gestualità nazista. La cosiddetta “quenelle”, però, secondo Anelka rappresentava un gesto “contro il sistema” e non aveva alcun legame con la religione e un presunto anti-semitismo.

La compagnia del businessman Chesterton

“Zoopla – si legge in una nota – ha collaborato strettamente con la società e con la comunità nelle due stagioni sponsorizzazione, con lo stanziamento di oltre 100.000 sterline per la Albion Foundation e altre iniziative di beneficenza”. Ma da fine stagione la compagnia di proprietà dell’uomo d’affari ebreo Alex Chesterton lascerà il Wba, anche se “Zoopla continuerà ad onorare gli impegni per il resto della stagione in corso”.