L’Uefa ha varato il regolamento del prossimo campionato Europeo 2016, che si svolgerà in Francia dal 10 giugno al 10 luglio e sarà il primo torneo continentale a 24 squadre

La Francia è ammessa automaticamente come squadra padrona di casa, mentre al via delle qualificazioni vi saranno 53 nazioni, con la novità assoluta di Gibilterra. Le varie nazionali saranno suddivise in 9 gruppi di cinque o sei squadre in occasione del sorteggio fissato a Nizza il 23 febbraio 2014.

Ma oltre al numero di partecipanti alla fase finale, l’Uefa ha cambiato anche il calendario delle qualificazioni per consentire ai tifosi di avere la possibilità di seguire, dal vivo o via tv, più partite del solito durante  questa fase. Infatti L’Uefa ha introdotto il concetto di “Settimana del Calcio” che prevede partite dal giovedì al marted con orari di inizio saranno fissati prevalentemente alle 18 e alle 20.45 nelle giornate di sabato e domenica e alle 20.45 il giovedì, venerdì, lunedì e martedì

In pratica nelle settimane in cui sono in programma doppie sfide, le squadre giocheranno giovedì/domenica, venerdì/lunedì e sabato/martedì. «Distribuire le gare delle qualificazione europee su più giornate anzichè concentrarle lo stesso giorno assicurerà una migliore visibilità alla competizione – ha dichiarato il segretario generale della Uefa, Gianni Infantino -. Ogni giornata della ‘Settimana del Calciò conterà da otto a dieci partite rispetto alle precedenti 20-30 partite lo stesso giorno».

Le nove squadre vincitrici dei gironi, le nove squadre seconde classificate e la migliore terza si qualificheranno direttamente per Euro 2016. Le restanti otto squadre terze classificate si sfideranno negli spareggi (andata 12/13/14 novembre 2015; ritorno 15/16/17 novembre 2015) per contendersi gli ultimi quattro posti per la fase finale.

Il sorteggio per la fase finale del torneo si svolgerà a Parigi il 12 dicembre 2015, per formare sei gironi da quattro squadre

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here