Giancarlo-AbeteLa finale di Champions League del 2016 si svolgerà all’ombra della Madonnina, proprio a pochi giorni di distanza dallExpo che proietterà il capoluogo lombardo alla ribalta globale. Toccherà infatti a Milano ospitare la finale del principale torneo per club in Europa. A dare l’annuncio è stato il presidente della Figc Giancarlo Abete, durante la presentazione dell’amichevole Italia-Germania che si è tenuta all’Arena civica del capoluogo lombardo, in vista della gara in programma venerdì 15 novembre.

“Un grande successo dei nostri sforzi, per riportare il grande calcio a Milano”: così, dal Comune di Milano, e per bocca dell’assessore allo Sport, Chiara Bisconti, commentano la notizia che assegna al capoluogo lombardo la finale di Champions. “Milano vedrà nei prossimi tre anni appuntamenti prestigiosi come la Final Four di Euroleague di basket, l’Heineken Cup di rugby e, ora, anche la conferma della Champions League di calcio – afferma l’assessore -. Stiamo lavorando perché, per quella data, lo stadio Meazza si presenti con caratteristiche nuove. Avremo una nuova linea metropolitana e progetti per renderlo sempre più ecosostenibile, dall’accessibilità anche sulle due ruote a piani di risparmio energetico e riciclo rifiuti”.

Per avvicinarsi all’evento, lo Stadio Meazza sta già vivendo dei piccoli cantieri che pian piano lo dovranno adeguare agli standard europei. A cominciare dal primo anello arancio, per poi passare agli altri settori, tutte le barrire che separano il terreno di gioco dagli spalti verranno rimosse. Alla fine, il risultato sarà di uno stadio più in linea con quelli inglesi. Maggior spazio dovrebbe emergere anche per il museo di Inter e Milan, che punterà sulla multimedialità, e per il merchandising.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here