SHARE
Il logo del Psg al Parco dei Principi (Foto Gwendoline Le Goff / Insidefoto)

Per ora l’Uefa chiude l’indagine sul Paris Saint-Germain, ma non è detto sia finita qui. La federcalcio europea ha infatti annunciato di avere chiuso l’inchiesta sui conti di parigini, seppur la questione non si sia chiusa.

“La Camera investigativa del CFCB ha deciso di chiudere l’indagine su Paris Saint-Germain – si legge in un comunicato dell’Uefa -. Tale decisione segue una revisione dettagliata dei contratti di trasferimento e un’analisi dei relativi conti di gestione che hanno confermato che tali operazioni erano in linea con i regolamenti UEFA Licensing Club e Fair Play finanziario. Inoltre, la Camera ha concluso che, dopo significativi aggiustamenti di valore equo di diversi contratti di sponsorizzazione di club, sulla base di valutazioni effettuate da terzi indipendenti, il risultato del pareggio del club rimane entro lo scostamento accettabile per gli esercizi finanziari che terminano nel 2015, 2016 e 2017”.

dove vedere finale Coppa di Francia 2018 Tv streaming
Esultanza dei giocatori del Paris Saint Germain (Foto: Panoramic/insidefoto)

Come spiega l’Equipe, infatti, tutti i contratti con partner commerciali del Qatar (Qatar National Bank, Ooredoo Tunisia, Bein Sport, Qatar Tourism Authority, Aspetar) sono stati esaminati e sono stati significativamente svalutati per quanto riguarda i conti relativi ai fini del FPF. Una svalutazione che non ha permesso ai conti del PSG di essere in equilibrio, ma tuttavia hanno permesso ai parigini di rimanere entro il deficit consentito dall’Uefa (30 milioni complessivi nel triennio).

Nelle stagione 2015, 2016 e 2017, quindi, il PSG è risultato essere in rispetto del FPF: per questo non è arrivata alcuna sanzione né alcun settlement agreement. L’analisi più importante, però, riguarda la stagione 2017/18, quella in cui sono sbarcati a Parigi Neymar e Mbappè per complessivi 367 milioni (222 milioni per il brasiliano, 145 milioni + 35 milioni di bonus per il francese). “L’impatto finanziario delle attività di trasferimento a partire dall’estate 2017 – fino alla prossima finestra di trasferimento – e il rispetto del requisito di pareggio per l’anno finanziario 2018 rimarranno sotto stretto controllo e saranno esaminati approfonditamente nel prossime settimane”.

neymar nike bonus contratto
Neymar con la maglia del PSG (foto Insidefoto.com)

Secondo quanto spiega sempre l’Equipe, il rispetto dei parametri per la stagione 2017/18 (e quindi per il triennio 2016, 2017 e 2018) è a forte rischio: i parigini avranno bisogno di plusvalenze per 60 milioni di euro, se non vorranno tornare sotto la lente dell’Uefa.

1 COMMENTO

  1. una barzelletta il fair play finanziario se il PSG giocherà le coppe…
    una società senza storia, con 4 gatti di tifosi e che gioca in un campionato di seconda fascia…
    ma ha un fatturato e contratti di sponsorizzazione da far impallidire quelli di top team che hanno fatto la storia e che hanno appena qualche milione di tifosi in più…

LASCIA UNA RISPOSTA: