Milan, Ibrahimovic: «Zirkzee è il passato. Abbiamo un nome in mente»

Il Partner Operativo di RedBird ha parlato del mercato in entrata, con un focus sugli attaccanti, spiegando di avere un nome preciso in mente.

Milan Ibrahimovic Zirkzee
Zlatan Ibrahimovic (Foto: PIERO CRUCIATTI/AFP via Getty Images)

«Buongiorno a tutti, benvenuto a Paulo Fonseca. Primo giorno di attività di allenamento a Milanello. Oggi parliamo di presente, qualche giorno fa abbiamo parlato di Futuro. Siamo contenti che sia arrivata la giornata per presentare Fonseca. Fa parte delle nostre idee e della nostra strategia: stiamo studiando tante cose che arriveranno. Non abbiamo fretta. Siamo molto carichi, abbiamo tanta fame e abbiamo tanta voglia di iniziare di questa nuova avventura».

Con queste parole Zlatan Ibrahimovic, Partner Operativo di RedBird e Senior Advisor della Proprietà e del Senior Management del Milan, ha aperto la sua odierna conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico Paulo Fonseca, per parlare della nuova stagione calcistica e di quella che sarà la formazione del futuro.

Ibrahimovic è intervenuto anche su Joshua Zirkzee, attaccante a lungo seguito e ora pronto a firmare con il Manchester United: «Stiamo studiando, stiamo parlando. Non abbiamo fretta. Il mercato è lungo. Posso garantire che i nuovi acquisti arriveranno. Stiamo parlando, discutendo. Non c’è niente di fatto. Zirkee è il passato. Ne abbiamo uno in mente, ma non dico il nome. C’è qualcuno che puntiamo. Grazie».

Sempre a proposito di mercato, Ibra ha aggiunto che «per portare giocatori devi creare spazio. Non vogliamo una rosa di 30 giocatori, ne vogliamo 23. Bisogna creare spazio però, in modo che non ci siano calciatori che non sono funzionali al lavoro del mister. Ovvio che chi entrerà sarà per migliorare la squadra, sia a livello offensivo che difensivo, ma non si faranno le cose tanto per fare».