Roma, la tuta celeste tolta dal mercato: sospeso il responsabile marketing

Michael Wandell è stato sospeso dalle sue funzioni e la Roma ha aperto un procedimento disciplinare nei suoi confronti.

 

Trattativa Everton Friedkin
Dan e Ryan Friedkin (Foto: Andrea Staccioli/Insidefoto)

La Roma si è mossa con immediatezza per placare le polemiche sollevate dai tifosi, a seguito del lancio di una nuova tuta Adidas (sponsor tecnico del club giallorosso) con un inserto celeste. Si tratta del colore predominante dei rivali della Lazio, una scelta cromatica che ha scatenato il disappunto dei fan, tanto che la società ha optato per l’immediato ritiro del capo di abbigliamento dal mercato.

Da parte sua, la Roma continua a essere al fianco dei tifosi e ha ascoltato le critiche verso la nuova felpa Adidas. La decisione di ritirare immediatamente la tuta dal mercato è stata quindi presa per venire incontro alle richieste dei romanisti. La felpa (ma in generale la tuta completa) è stata tolta dal mercato sotto precisa indicazione della proprietà, che ritiene che ha ritenuto che non potesse essere commesso un errore così grave nei confronti dei giallorossi.

Per questo motivo adesso a rischiare grosso è Michael Wandell, Chief Commercial and Brand Officer della Roma (in breve, il responsabile marketing). Il responsabile del lancio del kit Adidas per la nuova linea della stagione 2024/25 è stato sospeso dalle sue funzioni e la Roma ha aperto un procedimento disciplinare nei suoi confronti.

I Friedkin una volta aver appreso la notizia hanno immediatamente ordinato il ritiro della felpa. I proprietari del club hanno sempre fatto sapere di essere custodi della Roma, dei suoi valori – e in questo caso, dei suoi colori – che sono dei tifosi. La società si riserva qualsiasi decisione, ivi inclusa l’assunzione di provvedimenti relativi alle condotte improprie a lui contestate.