Milan-Inter anche nell'M&A: RedBird con Skydance acquista Paramount

La società di produzione di David Ellisonsi si è avvalsa della collaborazione con il fondo statunitense proprietario del Milan, e di KKR, per concludere l’affare da 8 miliardi di dollari.

RedBird acquisto Paramount
Gerry Cardinale

Dopo settimane di trattative e incontri è ormai a un passo l’operazione che porterà Skydance ad acquistare la casa di produzione cinematografica Paramount, con l’annuncio ufficiale che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. A riportarlo è CNBC. I termini della fusione sono stati accettati sia dal comitato speciale di Paramount che da Skydance di David Ellison, che ha trovato il sostegno economico necessario dai fondi di private equity KKR e RedBird Capital di Gerry Cardinale.

L’accordo è in attesa dell’approvazione da parte dell’azionista di controllo di Paramount, Shari Redstone, che possiede National Amusements, la controllante del 77% delle azioni di classe A della stessa Paramount. Superata quindi la concorrenza delle ultime settimane portata avanti dal duo Apollo Global ManagementeSony Pictures che avevano offerto, all’inizio di maggio, circa 26 miliardi di dollari.

«Abbiamo ricevuto i termini finanziari della proposta di transazione Paramount-Skydance durante il fine settimana e li stiamo esaminando», ha detto un portavoce di National Amusements. Come riportato dal Wall Street Journal nelle scorse ore, l’accordo attualmente prevede che Redstone riceva 2 miliardi di dollari per National Amusements. Skydance acquisterebbe così quasi il 50% delle azioni di classe B della Paramount a 15 dollari ciascuna, investendo quindi 4,5 miliardi di dollari, lasciando ai titolari il capitale della nuova società. Skydance e RedBird contribuirebbero inoltre con 1,5 miliardi di dollari al bilancio di Paramount al fine di ridurne il debito. Dopo la chiusura dell’accordo, Skydance e RedBird deterranno due terzi della Paramount, e gli azionisti di classe B deterranno il restante terzo della società.

L’accordo non richiederà il voto degli azionisti, cosa che faceva parte delle trattative. Quest’oggi, invece, si svolgerà l’assemblea annuale degli azionisti della Paramount. Il valore dell’accordo è di 8 miliardi di dollari, in aumento rispetto all’offerta di 5 miliardi sul tavolo in precedenza.

Ricordiamo che le parti coinvolte hanno stretti legami con il mondo del calcio italiano, quello milanese in particolare. RedBird è infatti azionista di controllo del Milan, avendo rilevato il club rossonero dal fondo Elliott nel 2022. Paramount+ è stato invece sponsor dell’Inter dal termine della stagione 2022/23 e fino ad oggi, oltre ad avere sponsorizzato l’Atalanta nelle finali di Coppa Italia ed Europa League.

In una recente intervista rilasciata a Calcio e Finanza, la Svp di Streaming Italy and South Emea di Paramount+ Antonella Dominici ha toccato il tema della ristrutturazione aziendale parlando dell’ipotesi di portare avanti una collaborazione con l’Inter: «Stiamo facendo valutazioni anche con il club nerazzurro, non c’è niente di scontato. C’è un tema di assetto societario negli Stati Uniti che ci rende difficile prendere decisioni su collaborazioni future al momento. Per noi i risultati di quest’anno sarebbero già un biglietto per continuare, vedremo cosa ci riserva il futuro».