Salernitana, si cambia? Gli occhi di Brera Holdings sul club di Iervolino

Lo società si basa sul modello della multiproprietà e ha club in Macedonia, Mongolia e Monzambico, oltre a una piccola quota del Manchester United. E’ anche quotata al Nasdaq.

salernitana brera holdings
(Foto: Gabriele Maltinti/Getty Images)

La Salernitana di Danilo Iervolino, che la prossima stagione giocherà in Serie B dopo la recente retrocessione, è finita del mirino di Brera Holdings, multiproprietà che conta per il momento tre club fra Macedonia, Mongolia e Mozambico, e anche una partecipazione nel Manchester United, oltre alla quotazione al Nasdaq.

Come riporta l’edizione odierna de La Verità, sul tavolo di Iervolino sono arrivate diverse offerte per il club campano, ma secondo le ultime indiscrezioni quella di Brera Holdings sarebbe la migliore al momento. L’interesse per entrare nel calcio italiano tramite una società di Serie B è cosa risaputa, visto che nelle scorse settimane si erano fatti i nomi di Lecco e Brescia. Ma il bacino di utenza, con incassi dal botteghino importanti, e il progetto stadio già finanziato, hanno fatto propendere il Brera verso la Salernitana.

Quella che potrebbe nascere è una operazione incrociata fra Iervolino e il Brera. Infatti se quest’ultimo è interessato alla Salernitana, l’imprenditore italiano potrebbe invece acquisire una piccola quota della holding statunitense. Sono molti i punti interessanti del progetto neroverde: il modello di business innovativo e i suoi progetti con una recente creazione di un board di consulenti dove spicca la figura dell’imprenditore della moda, Massimo Ferragamo. Al momento, la trattativa fra le parti è ancora in una fase embrionale, anche se secondo il quotidiano è reale e concreta.