Saras distribuirà i dividendi per i conti 2023: quanto hanno incassato i Moratti dal 2006

Si sta avviando verso la conclusione l’era Moratti alla guida della Saras: ecco quanto ha incassato la famiglia dalla quotazione in Borsa ad oggi.

massimo moratti
Massimo Moratti (Foto: Vincenzo Lombardo/Getty Images)

Quanto hanno incassato i Moratti dalla Saras? Si sta avviando verso la conclusione infatti l’era della famiglia Moratti alla guida della azienda sarda. Fondata nel 1962 anni fa da Angelo Moratti (patron dell’Inter dal 1955 al 1968), la società petrolifera è passata poi sotto la gestione dei figli Gian Marco e Massimo (anche lui poi proprietario del club nerazzurro dal 1995 al 2013) fino alla situazione attuale, che vede gli eredi di Gian Marco (dopo la sua scomparsa nel 2018) affiancare ancora Massimo alla guida della azienda.

Diverse settimane fa, però, è arrivata la decisione di cedere l’intero pacchetto di maggioranza della società al gruppo svizzero-olandese Vitol, che acquisirà inizialmente il 35% diviso oggi tra Massimo (20%), Gabriele (10%) e Angelo (5%), con il restante 5% in mano ad Angelo che potrà essere ceduto successivamente “al verificarsi di determinate circostanze”, aveva spiegato Saras nel comunicato. Si aspetta ora il closing che porrà ufficialmente fine all’era Moratti in Saras.

Quest’ultimo capitolo conclude di fatto una lenta ma costante fase di cessione delle quote iniziata nel 2006, al momento della quotazione in Borsa. Prima dell’Ipo, infatti, l’azionariato della Saras era suddiviso con il 66,67% in mano alla cassaforte di famiglia Angelo Moratti Sapa, mentre Gian Marco e Massimo avevano entrambi direttamente il 16,67% delle azioni. Nel 2006 venne così deciso di lanciare una Ipo che portò corposi incassi, visto che il valore delle azioni messe sul mercato era stato fissato a 6 euro per azione: Gian Marco e Massimo hanno messo in vendita ciascuno 142,5 milioni delle azioni che possedevano direttamente, per un incasso pari a circa 855 milioni di euro ciascuno e una cifra totale di 1,7 miliardi. La Angelo Moratti Sapa è rimasta così azionista di maggioranza con il 62,46% delle quote, mentre Gian Marco e Massimo sono scesi allo 0,63%.

Quanto hanno guadagnato Moratti Saras – L’operazione Rosneft

Il 2013 è stato l’anno di una seconda operazione straordinaria, legata cioè all’ingresso nell’azionariato dei russi di Rosneft, con ulteriore cessione di quote quindi da parte dei Moratti. In particolare, l’operazione per permettere ai russi di acquisire il 13,7% di Saras è stata strutturata in modo che 118,3 milioni di azioni sono state cedute dalla Angelo Moratti Sapa a 1,37 euro ciascuna per un incasso di 162 milioni di euro scendendo al 50,02% dell’azionariato, mentre Gian Marco e Massimo hanno ceduto definitivamente le quote possedute direttamente, 6 milioni ciascuno, per un incasso di 8,2 milioni di euro a testa, per un totale di 178,5 milioni di euro.

L’1 ottobre dello stesso anno, poco prima tra l’altro di cedere ufficialmente l’Inter a Erick Thohir, i due fratelli decisero di dividere la cassaforte di famiglia in due: nacquero così la Gian Marco Moratti Sapa e la Massimo Moratti Sapa, con in pancia il 25,01% ciascuno delle quote di Saras. Quote che vennero ulteriormente ridotte nel 2018, quando le due società (con la Gian Marco Moratti Sapa trasformata nella Mobro dopo la scomparsa di Gian Marco e poi ulteriormente divisa nella Angel Management e nella Stella Holding) decisero di cedere ciascuna il 5% di Saras a due euro per azione, per un incasso ciascuna di 95 milioni di euro e un totale di 190 milioni di euro.

Si arriva, così, fino all’operazione annunciata nei giorni scorsi, con cui la Vitol acquisirà la maggioranza oggi in mano ai Moratti. In particolare, le azioni sono state valutate 1,75 euro l’una: la Massimo Moratti Sapa riceverà circa 333 milioni, mentre 166 milioni sarà la cifra che riceverà la Stella Holding di Gabriele, con la Angel Management di Angelo che per ora incasserà circa 83 milioni di euro (in attesa di cedere l’ulteriore 5% per una valutazione di 83 milioni), per un totale finora di circa 582 milioni di euro. Complessivamente, solo dalle cessioni di quote, i Moratti hanno quindi guadagnato circa 2,6 miliardi di euro.

Quanto hanno guadagnato Moratti Saras – I dividendi

Il tutto senza dimenticare i vari dividendi incassati nel corso degli anni. Dalla quotazione in Borsa, infatti, Saras ha distribuito dividendi in nove occasioni: la più ricca nel 2023, con 0,19 euro per azione, ma gli anni in cui i Moratti hanno incassato di più sono il 2008 e il 2009, quando il dividendo è stato di 0,17 euro ad azione e i Moratti avevano ancora una larghissima maggioranza della società. Complessivamente, quindi, a livello di dividendi i Moratti potranno incassare più di 640 milioni di euro, tenendo conto di quelli che dovrebbero essere distribuiti per il 2024.

 

Considerando così sia gli incassi dalle cessioni delle quote e i dividendi ricevuti nel corso degli anni, dalla quotazione in Borsa nel 2006 a oggi, i Moratti potranno mettere a referto dalla gestione di Saras più di 3,3 miliardi di euro, senza tra l’altro considerare i pagamenti annui in termini di compensi. Si può stimare un incasso per Massimo Moratti intorno agli 1,6 miliardi di euro: nella sua gestione dell’Inter, ha speso circa 1,3 miliardi solo a livello di versamenti in capitale.