Ass. Mistretta: «Il Milan ha confermato l’intenzione di investire a San Donato»

«Noi come amministrazione non possiamo chiedere alla società delle garanzie in merito alla decisione di puntare unicamente sull’area San Francesco».

Milan udienza TAR San Donato

Il tema nuovo stadio tiene banco a Milano, tra i percorsi verso i nuovi impianti di Inter e Milan a Rozzano e a San Donato e l’ipotesi di ristrutturazione di San Siro. La questione del restyling è sul tavolo dell’amministrazione comunale, che sta spingendo in questa direzione e ha affidato alla società Webuild uno studio di fattibilità per l’operazione.

Nel frattempo, arrivano alcune dichiarazioni sul fronte Milan dall’assessore alle Opere Pubbliche e Mobilità di San Donato Massimiliano Mistretta, il quale ha spiegato a Il Cittadino: «Il Milan dopo l’incontro che giovedì si è tenuto a Palazzo Marino ha preso contatti con il Comune per confermare l’intenzione di investire a San Donato Milanese».

Tuttavia, Mistretta ha specificato che «noi come amministrazione non possiamo chiedere alla società delle garanzie in merito alla decisione di puntare unicamente sull’area San Francesco in quanto a nostra volta non abbiamo certezze riguardo il fatto che l’iter dell’Accordo di programma vada a buon fine».

Mistretta fa quindi notare che è ancora prematuro dare per scontato che i rossoneri possano costruire il proprio stadio a San Donato. Anche perché il club di via Aldo Rossi dovrà superare alcune criticità che sono già emerse nelle scorse settimane e dovrà portare in municipio soluzioni riguardanti in particolare la viabilità, la mobilità e le compensazioni ambientali.