Galliani: «FIFA e UEFA affollano i calendari e la Serie A deve pagare»

L’amministratore delegato del Monza ha risposto sull’ipotesi di cambio del format del massimo campionato italiano.

Galliani format Serie A
Adriano Galliani (Foto: Nicolò Campo / Insidefoto)

L’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, è intervenuto a margine dell’assemblea della Lega Serie A che si tiene oggi a Milano. Il numero uno dei brianzoli ha parlato del format del campionato, uno dei temi al centro delle discussioni in vista delle prossime stagioni, che prevedono un calendario particolarmente affollato.

«Playoff e playout? Cosa ne penso è semplice. Da 20 anni la Serie A gioca con un formato a 20 squadre. Adesso qualcuno pensa che il campionato è rimasto sempre lo stesso, ma la FIFA e la UEFA hanno aumentato moltissimo le loro partite, quindi si cambia il formato perché una o due vanno al Mondiale per Club», ha commentato Galliani.

«Quello che penso credo lo abbiate capito da soli. Noi stiamo fermi da 20 anni e ora dobbiamo cambiare per far giocare a poche squadre molte più partite fatte da altri organizzatori. È un concetto semplice ma non lo vedo ben chiaro. Si parla di calendari affollati, ma chi li ha affollati? Siccome li ha affollati un altro, paga questo?», ha concluso.