Juve, senza Champions bilancio 2024 in rosso: utile atteso nel 2026/27

Il club bianconero si attende conti in rosso nella stagione in corso: nel target c’è il risultato netto da raggiungere nel 2027.

Frosinone Juventus in streaming gratis
(Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

La Juventus si attende un bilancio al 30 giugno 2024 in forte perdita, anche maggiore rispetto al rosso di 123 milioni al 30 giugno 2023, con numeri però attesi in miglioramento nelle prossime stagioni e il target del risultato netto positivo nel 2026/27. Lo ha spiegato lo stesso club bianconero rendendo noti i risultati economico-finanziari del primo semestre della stagione 2023/24.

In particolare, la mancata partecipazione alla Champions League e le minori plusvalenze (nella passata stagione era presente la cessione di De Ligt) impatteranno sui risultati del bilancio al 30 giugno 2024, nonostante una razionalizzazione dei costi tra stipendi e ammortamenti, che porterà maggiori effetti nel secondo semestre (in cui l’effetto dell’assenza dalle coppe dovrebbe sentirsi meno anche in termini di cash-flow).

«Alla data del presente comunicato, il risultato netto dell’esercizio 2023/2024 è previsto in perdita, superiore a quella dell’esercizio precedente per i citati rilevanti effetti negativi – diretti e indiretti – derivanti dalla mancata partecipazione della Prima Squadra alle competizioni UEFA. Sulla base delle attuali previsioni, il risultato netto del Gruppo, escludendo i suddetti effetti negativi, seppure ancora in perdita, mostrerebbe un apprezzabile miglioramento rispetto a quello dell’esercizio precedente, soprattutto grazie alle incisive azioni di razionalizzazione strutturale dei costi attuate a partire dal periodo pandemico», ha spiegato il club. «L’indebitamento finanziario netto alla fine dell’esercizio è previsto in significativa riduzione rispetto a quello del 31 dicembre 2023, principalmente per effetto del completamento dell’operazione di Aumento di Capitale».

Il target del piano di lungo periodo realizzato dal club bianconero prevede il ritorno all’utile nel 2026/27. «Si segnala infine che il Piano – sulla base delle assunzioni ivi contenute, incluse quelle relative alle performance sportive – prevede un progressivo miglioramento dell’andamento economico e finanziario nell’arco del periodo del Piano stesso, con raggiungimento di risultato netto e cash-flow positivi nell’esercizio 2026/2027», spiega la società, senza tra l’altro considerare il possibile impatto positivo derivante dalla partecipazione al Mondiale per Club (ipotesi che non è stata considerata nelle stime prudenziali).