Milan, Krunic via a gennaio? L'impatto dell'operazione sui conti del club

Il centrocampista bosniaco è pronto a lasciare il club rossonero nella finestra di mercato invernale: l’impatto dell’operazione a bilancio.

Krunic plusvalenza Milan
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

Rade Krunic sembra essere sempre più ai margini del Milan. L’altra sera – durante la partita con il Frosinone, vinta 3-1 dai rossoneri –, il centrocampista bosniaco non è stato mandato nemmeno a scaldarsi rimanendo in panchina per tutta la durata dell’incontro: una prova in più del fatto che il suo addio a gennaio è sempre più probabile.

Ad attenderlo c’è il Fenerbahce. I turchi lo volevano già durante il mercato estivo, ma il Milan all’epoca disse di no proprio perché mancava un vice Bennacer (l’algerino ora è tornato a disposizione). In vista di gennaio l’affare invece si può chiudere, con Krunic che andrebbe ad accettare un’offerta decisamente superiore al suo ingaggio attuale (passerebbe da 1,1 a 3 milioni netti annui).

Ma come impatterebbe la cessione di Krunic sui conti del Milan? Al netto dell’aspetto tattico – il bosniaco non è in grado di giocare da regista e le altre mezzali sono sicuramente davanti nelle gerarchie – la sua cessione darebbe una piccola spinta ai conti dei rossoneri, tra la possibile plusvalenza e il risparmio su una parte di ammortamento e stipendio lordo.

Krunic plusvalenza Milan – L’impatto a bilancio

Krunic è stato acquistato dal Milan nel 2019 e il suo costo storico è pari a 8.740.000 euro. Dunque, a giugno del 2023 il suo valore netto a bilancio era pari a poco meno di 2,4 milioni di euro. Trascorsi i sei mesi fino a gennaio, il valore a bilancio di Krunic sarà sceso ulteriormente e sarà pari a poco meno di 1,8 milioni di euro, cifra sulla base della quale andrà calcolata l’eventuale plusvalenza.

Cifre precise ancora non ce ne sono, ma ipotizzando che l’affare si chiuda – come da indiscrezioni – sulla base di 10 milioni di euro, la plusvalenza ammonterebbe a 8,2 milioni circa. A questa cifra andrebbero poi sommate le cifre risparmiate su ammortamento e stipendio per sei mesi, complessivamente parliamo di circa 1,6 milioni di euro.

Se queste cifre fossero dunque confermate, l’impatto positivo della cessione di Krunic al Fenerbahce sui conti del Milan per la stagione 2023/24 sarebbe di circa 9,8 milioni di euro. Al club rossonero il compito di decidere poi se sostituire il calciatore andando sul mercato, o se concentrare eventualmente gli sforzi su reparti più in difficoltà, come quello difensivo.