Serie A appesa a Europa League e Conference per i 5 posti in Champions

Il percorso delle squadre impegnate nelle altre due coppe sarà fondamentale per raggiungere il traguardo: ecco la situazione attuale.

Champions partita in chiaro
(Foto: NICOLAS TUCAT/AFP via Getty Images)

Non è stata una due giorni positiva per i club italiani in Champions League. Al netto della Lazio di Maurizio Sarri – che ha conquistato vittoria contro il Celtic e qualificazione agli ottavi di finale, grazie al contemporaneo successo dell’Atletico Madrid sul Feyenoord – nessuna delle altre formazioni di Serie A ha ottenuto i tre punti nel torneo.

L’Inter si è fermata sul pareggio con il Benfica, in una partita dallo scarso valore, dal momento in cui il primo posto nel girone si deciderà all’ultima giornata nello scontro diretto con la Real Sociedad. Sconfitta invece per il Napoli, al quale servirà almeno un pareggio nell’ultimo turno contro il Braga per passare. Infine, la situazione più delicata, quella che riguarda il Milan: i rossoneri sono a un passo dall’eliminazione e non hanno più il destino nelle loro mani.

Risultati che hanno pesato in parte a livello individuale (soprattutto per il Milan), ma soprattutto nella corsa alla conquista dei cinque posti per la Champions League 2024/25. Il torneo cambierà format dalla prossima stagione e si allargherà a 36 squadre (contro le 32 attuali) due delle quali proverranno dalle Federazioni che avranno ottenuto il miglior ranking nel 2023/24.

Serie A 5 posti in Champions – La classifica attuale

Il turno di Champions è stato sfavorevole all’Italia, che ha perso il secondo posto in questa corsa a favore della Spagna. Sono ben quattro su cinque i club della Liga che hanno conquistato gli ottavi di finale della competizione, piazzando un allungo in termini di punti conquistati. La classifica si configura dunque come di seguito:

  1. Germania – 11,357 punti
  2. Spagna – 10,812 punti
  3. Italia – 10,285 punti
  4. Inghilterra – 9,500 punti
  5. Turchia – 9,000 punti
  6. Belgio – 8,600 punti
  7. Olanda – 7,600 punti
  8. Repubblica Ceca – 7,250 punti
  9. Francia – 7,083 punti
  10. Grecia – 6,400 punti

Considerando la classifica, e consci del fatto che la fine della fase a gironi segnerà uno spartiacque importante, la Serie A si “appende” all’Europa League e alla Conference League per recuperare terreno in questa corsa. In caso di qualificazione da parte di Roma, Atalanta e Fiorentina, si aggiungerebbero punti chiave per rimanere nei pressi della vetta del ranking.