Il Palermo entra nell’ECA: è il decimo club italiano

Il club di proprietà del City Football Group segue il Monza ed entra a fare parte dell’associazione in qualità di “network member”.

Palermo ECA
(Foto: FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Il Palermo entra come partner nel network ECA (Europen Club Association), l’unico organismo indipendente per i club di calcio a livello europeo riconosciuto ufficialmente dalla UEFA e dalla FIFA. «Si tratta di un ulteriore e prestigioso passo avanti nel percorso di crescita del Club rosanero con un focus particolare nell’ambito dello sviluppo internazionale», scrive la società in una nota.

«Sin dalla sua nascita nel 2008, l’ECA ha rappresentato e creato valore per i suoi membri, salvaguardando, rafforzando e sviluppando gli interessi di oltre 300 club europei in qualità di interlocutore chiave in tutti gli affari e i processi decisionali del calcio internazionale», prosegue il club rosanero, prima di elencare i principali benefit per i club del network ECA:

  • la rappresentanza diretta per salvaguardare e promuovere i loro interessi in materia di calcio europeo di club;
  • il coinvolgimento ad alto livello nel processo decisionale degli organi di governo del calcio;
  • l’impegno a svolgere un ruolo costruttivo nel calcio europeo, insieme a tutte le parti interessate;
  • la condivisione di conoscenze, informazioni e servizi ai club membri su questioni relative al calcio europeo di club.

Il Palermo è il decimo club italiano a fare il proprio ingresso nell’ECA, e segue il Monza in questo percorso. Oltre a queste due società, sono presenti cinque membri ordinari (Atalanta, Inter, Fiorentina, Milan e Roma) e altri “network member” (Bologna, Frosinone e Verona). Fino al 2021 era presente anche la Juventus, prima dell’uscita a seguito del lancio del progetto Superlega.