Inter, Zhang: «Ambizione non si ferma: strada insieme ancora lunga»

Le parole del presidente nerazzurro dopo l’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio al 30 giugno 2023.

Zhang lettera addio Inter
(Foto: ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

«La nostra ambizione non si ferma qui, la strada da percorrere insieme è ancora tutta davanti a noi. Quanto abbiamo realizzato in questi anni è il punto di partenza per il futuro del nostro Club». Lo ha detto il presidente dell’Inter Steven Zhang in una dichiarazione all’ANSA dopo l’odierna assemblea degli azionisti del club nerazzurro.

«Il continuo supporto dell’Azionista di Maggioranza ha contribuito a sostenere lo sviluppo e le ambizioni del Club. La vittoria è sempre la nostra priorità. Per i nostri tifosi, e per entrare per sempre nella storia di questo Club, lotteremo per la Seconda Stella», ha aggiunto il numero uno del club nerazzurro.

«Oggi è il 5° anniversario della mia Presidenza, sono molto onorato di avere la possibilità di essere alla guida di una squadra così importante e amata nel mondo. Vi ringrazio per il supporto che continuo a ricevere da tutti”, ha proseguito Steven Zhang. “Da parte mia vi posso rassicurare che in questi 5 anni e nei quasi otto da quando abbiamo acquisito il Club ho portato tutto il mio impegno e il mio amore per questi colori. Sarà così finché sarò il Presidente dell’Inter»

«Questo ultimo anno ha confermato la straordinaria crescita del nostro Club. Abbiamo creato continuità, una nuova stagione vincente all’interno di un ciclo di 5 anni, per ribadire la massima competitività sportivi – le parole di Zhang -. Oggi l’Inter è un’azienda moderna, innovativa, digitale, è un brand che trascende dai confini dei campi di calcio. Ci muoviamo in un contesto di forte competizione da parte di rivali nuovi e tradizionali. Ma è anche un momento di grandi opportunità di crescita: coglierle è il nostro obiettivo. Occorre il nostro massimo impegno nel proseguire sul percorso virtuoso verso la stabilità finanziaria. Portiamo avanti con decisione il progetto per un nuovo stadio di proprietà per l’Inter, di importanza strategica, imprescindibile per il Club», ha concluso il presidente del club nerazzurro.

Il discorso integrale di Steven Zhang durante l’assemblea degli azionisti:

Quest’anno purtroppo non posso essere fisicamente in sala con voi, importanti progetti di Suning mi trattengono in Cina in questo periodo.

Siamo qui insieme per fare un bilancio della stagione 2022/2023. Questo ci riporta alle notti di grandi emozioni vissute insieme, che ci hanno condotti sino alla finale di Istanbul. L’Inter è tornata sul tetto del mondo, protagonista sul palcoscenico più prestigioso. Abbiamo sfiorato un’impresa che a tutti sembrava impossibile, dimostrando che la nostra squadra è in grado di competere con qualunque avversario.

Questo ultimo anno ha confermato la straordinaria crescita del nostro Club, come squadra, e come gruppo. La nostra determinazione ci ha fatti arrivare lontano, a conquistare due nuovi trofei, entrambi per la seconda volta consecutiva, la 9° Coppa Italia e la 7° Supercoppa Italiana. Abbiamo creato continuità, una nuova stagione vincente all’interno di un ciclo di 5 anni, costellato di 5 vittorie negli ultimi 3 anni e impreziosito da 2 finali europee, a conferma della massima competitività del livello della performance sportiva. Abbiamo riportato a Milano l’eccitazione per un doppio derby europeo, e ai nostri tifosi la gioia per una doppia e assoluta vittoria. Lo straordinario percorso si è concluso con la nostra 6° finale di Champions League, disputata con grande carattere fino all’ultimo, creando sul campo bel gioco ed emozioni, una notte che ha reso orgogliosi tutti i nerazzurri nel mondo.

Porto al CEO Sport Giuseppe Marotta, al CEO Corporate Alessandro Antonello, al Vice President Javier Zanetti, al nostro allenatore Simone Inzaghi, ai giocatori e alle giocatrici, al loro primo anno da professioniste, a tutto lo staff e ai dipendenti che con passione e amore hanno lottato per tutto l’anno per i nostri colori il ringraziamento di tutto il popolo nerazzurro per il loro impegno e il loro lavoro eccezionale.

In questa stagione abbiamo anche compreso una importante certezza: la nostra ambizione non si ferma qui, la strada da percorrere insieme è ancora tutta davanti a noi. Quanto abbiamo realizzato in questi anni è il punto di partenza per il futuro del nostro Club. Oggi l’Inter è un’azienda moderna, innovativa, digitale, è un brand che trascende dai confini dei campi di calcio e che vive della contaminazione con gli influssi della cultura, del design e della moda. I colori nerazzurri sono emblema di eccellenza, da Milano in tutto il mondo.

Lo scorso anno, il Club ha conseguito una importante riduzione delle perdite, grazie al percorso di riequilibrio finanziario che sta proseguendo con l’azione combinata della riduzione dei costi e dell’aumento dei ricavi. Il continuo supporto dell’Azionista di Maggioranza ha contribuito a sostenere lo sviluppo e le ambizioni del Club.

Nella primavera 2023 la Serie A ha portato tre squadre nelle finali delle competizioni continentali, “Calcio is Back”, le potenzialità dei club italiani sono alte, ed è necessario l’impegno di tutti noi per poterle realizzare. Si tratta di un ottimo punto di partenza per migliorare l’appeal del nostro campionato nel mondo, per capitalizzare il fascino unico della Serie A e raggiungere la giusta valorizzazione del nostro prodotto. L’Inter ha, come sempre, fatto la sua parte in questo processo, concentrandosi sulla evoluzione del proprio brand e dando impulso alla competitività del nostro calcio, in Italia e in Europa.

Il contesto in cui ci muoviamo è quello di una forte competizione da parte di rivali nuovi e tradizionali. Dobbiamo confrontarci con la crescita improvvisa della Saudi Pro League, e allo stesso tempo gestire la competizione economica con le grandi leghe europee, come la Premier. Ma è anche un momento di grandi opportunità di crescita, frutto della cooperazione tra le istituzioni del calcio: il nuovo format della Champions League che si aprirà con il ciclo del 2024-2027 e soprattutto la nuova Coppa del Mondo per Club della FIFA che si terrà nel 2025 negli Stati Uniti. Cogliere al meglio queste opportunità è il nostro obiettivo primario.

Per poterlo raggiungere occorre il nostro massimo impegno nel proseguire sul percorso virtuoso verso la stabilità finanziaria. L’Inter è impegnata sin dal 2016 nel rinnovamento delle proprie infrastrutture. Portiamo avanti con decisione il progetto per un nuovo stadio di proprietà per l’Inter, di importanza strategica, imprescindibile per poter fornire al Club le risorse necessarie alla sua crescita e per creare una casa adeguata all’identità e alla storia dei Nerazzurri.

La nuova stagione si è aperta con un inizio entusiasmante come si è conclusa, con una grande vittoria nel derby, il quinto trionfo su cinque incontri nel 2023, a testimoniare la nostra supremazia. Siamo di nuovo in testa alla Serie A e abbiamo iniziato l’avventura in Champions League con una grande partenza, confermando i valori della squadra, arricchita dagli inserimenti di eccellente livello che hanno raggiunto l’Inter in estate. A disposizione del Mister Inzaghi sono arrivati 12 giocatori, calciatori di livello mondiale e giovani talenti: una garanzia della fiducia in questo staff e del sostegno dell’Azionista per mantenere la squadra al massimo livello di competitività.

Fuori dal campo, la Società ha firmato accordi di grande valore strategico, come il rinnovo con lo sponsor tecnico Nike, fino al 30esimo anniversario del 2028 e l’ingresso di Paramount+ sulle maglie nerazzurre, una partnership che ci posiziona all’interno della industry globale dell’intrattenimento.

Oggi è il 5° anniversario della mia Presidenza, sono molto onorato di avere la possibilità di essere alla guida di una squadra così importante e amata nel mondo. Vi ringrazio per il supporto che continuo a ricevere da tutti voi. Da parte mia vi posso rassicurare che in questi 5 anni e nei quasi otto da quando abbiamo acquisito il Club ho portato tutto il mio impegno e il mio amore per questi colori. Sarà così finché sarò il Presidente dell’Inter. Sono orgoglioso di aver avviato un ciclo vincente, insieme a tutto lo staff e ai giocatori. L’Inter è ora di nuovo e stabilmente tra i top club in Europa e con loro si contende la passione di milioni di ragazzi in tutto il mondo.

La vittoria è sempre la nostra priorità. Per i nostri tifosi, e per entrare per sempre nella storia di questo Club, lotteremo per la Seconda Stella. Grazie, ci vediamo presto a San Siro per sostenere insieme la nostra Inter.