La Juve non molla con Fagioli: manterrà lo stipendio e si allenerà con i compagni

Il centrocampista ha un contratto valido con i bianconeri fino al 30 giugno 2026, rinnovato nell’agosto dello scorso anno, dopo la sua prima stagione in prima squadra.

Fagioli stipendio Juventus
Nicolò Fagioli (Foto: Valerio Pennicino/Getty Images)

Nicolò Fagioli è stato squalificato per sette mesi, più cinque di pena convertita, e quindi salterà il resto della stagione che vedrà impegnata la Juventus tra Serie A e Coppa Italia. Il centrocampista bianconero potrà tornare a giocare una partita ufficiale non prima di maggio inoltrato.

Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, l’intenzione della Juventus, che ha sotto contratto il calciatore fino al 30 giugno 2026, sarebbe quella di permettere a Fagioli di continuare ad allenarsi con la squadra, cosa già avvenuta nella giornata di mercoledì, all’indomani della squalifica decisa dalla Giustizia Sportiva, che però deve ancora diventare ufficiale.

Fagioli stipendio Juventus – La decisione del club bianconero

La società bianconera non vuole assolutamente perdere per strada un talento cresciuto in casa ed è pronta ad accompagnarlo in questi mesi difficili lontano dalle partite e che saranno scanditi da un percorso di recupero per allontanare i demoni del gioco che lo hanno travolto e trascinato in un ambiente oscuro e pericoloso.

Oltre che continuare ad allenarsi con il resto della squadra, Fagioli percepirà l’intero stipendio garantito dal contratto siglato nell’agosto del 2022 che gli riconosce circa 1 milione di euro netti a stagione. Inoltre, il centrocampista classe 2001 ha già iniziato il suo percorso terapeutico con il professor Paolo Jarre, direttore del Dipartimento di patologia delle dipendenze dell’ASL di Torino 3 per sconfiggere la ludopatia. I 10 incontri, da svolgersi in cinque mesi, con i giovani delle varie scuole calcio del territorio, invece, partiranno verso fine maggio-inizio giugno, quando Fagioli avrà terminato il suo periodo di squalifica. Il calciatore porterà così la sua testimonianza sui demoni legati al gioco d’azzardo.