Abodi: «Dimissioni Gravina? Una richiesta per distrarre»

«Noi ci dobbiamo concentrare sull’affrontare il problema», le parole del ministro dello sport.

Abodi
Andrea Abodi (Image credit: Depositphotos)

“Penso che in questo momento sembra quasi una richiesta per distrarre. Noi ci dobbiamo concentrare sull’affrontare il problema”. Così il ministro per lo sport e per i giovani, Andrea Abodi, commenta a Radio 24 a chi, anche nella maggioranza di Governo, chiedeva le dimissioni del presidente Gravina per il caso scommesse.

“La federazione dal canto suo ha fatto e fa corsi di formazione a tutti i ragazzi convocati nelle nazionali – prosegue – Poi ci sono le responsabilità delle leghe, dei club e quelle individuali. Credo sia importante la gestione dello spogliatoio, avere con i ragazzi una relazione in grado di comprendere le situazioni di disagio”.

“Quindi prima di parlare delle responsabilità della Federazione, che è indubbiamente responsabile del sistema, ci sono tante altre tappe prima”, le parole di Abodi. Sulle pene che si aspetta per i calciatori coinvolti ha poi aggiunto di “non credere in quelle esemplari, ma in quelle giuste”.

Sul fatto invece che il servizio pubblico della Rai ospiti Fabrizio Corona ha concluso: “Mi sembra paradossale che un personaggio del genere diventi portavoce anche di istituzioni, diciamo genericamente. Non capisco come possa nascere una situazione del genere. Penso che il segreto istruttorio abbia un suo valore e debba esser rispettato”.