L’Italia vola: secondo posto nel ranking per Paesi dal 2024/25

Gli ottimi risultati degli ultimi anni (le ultime due stagioni in particolare) hanno spinto l’Italia in alto: ora l’obiettivo è scavalcare la Spagna.

Regolamento sorteggio playoff Europa League
Il logo della UEFA (Foto: David Ramos/Getty Images)

E’ stato un avvio tutto sommato positivo quello per le squadre italiane nelle coppe europee. Nei primi due turni di Champions League, Europa League e Conference League, i club di Serie A hanno fatto registrare una sola sconfitta (il Napoli con il Real Madrid) e – nonostante manchi ancora più di metà fase a gironi – molti sembrano ben indirizzati verso il passaggio del turno.

Lo ricordiamo ancora una volta. In questa stagione sarà particolarmente importante per i club riuscire a portare a termine il migliore percorso possibile in Europa. A fine stagione, infatti, le due migliori Federazioni a livello di ranking per Paesi saranno “ricompensate” con un posto aggiuntivo nella Champions League 2024/25. Per la Serie A si qualificherebbe la quinta squadra classificata in campionato.

In caso di obiettivo raggiunto, l’Italia farebbe registrare così la seconda stagione “europea” consecutiva molto positiva. Già nel 2023/24, con tre squadre di Serie A nelle tre finali europee, il nostro Paese ha fatto segnare un ottimo punteggio in termini di ranking per Paesi, conquistando il secondo posto dietro solamente all’Inghilterra (che ha sollevato due trofei su tre).

I buoni risultati potranno regalare inoltre un altro risultato all’Italia a cominciare dalla prossima stagione: il secondo posto nel ranking per Paesi (che determina il numero di squadre che si possono qualificare alle coppe europee). Non ci sarebbero differenze rilevanti rispetto a ora, dato che le Federazioni fino al quarto posto mantengono gli stessi diritti, ma per l’Italia si creerebbe un “cuscinetto” importante e i privilegi acquisiti rimarrebbero inalterati. Attualmente, la classifica attuale è la seguente:

  1. Inghilterra – 91.678 punti
  2. Spagna – 78.589 punti
  3. Italia – 74.569 punti
  4. Germania – 71.909 punti
  5. Olanda – 56.500 punti

A partire dalla prossima stagione uscirà dal conteggio il 2019/20 (il ranking si basa su cinque anni), una stagione in cui i club spagnoli avevano fatto registrare più punti di tutti. Perdendo quell’anno, e grazie al via positivo dell’Italia nel 2023/24, la Spagna rischia di cedere il passo e di trovarsi scavalcata proprio dai club del nostro Paese. Molto dipenderà anche da come proseguirà la stagione in corsa, ma se i tornei si chiudessero oggi l’Italia sarebbe seconda:

  1. Inghilterra – 73.107 punti
  2. Italia – 59.641 punti
  3. Spagna – 59.561 punti
  4. Germania – 53.195 punti
  5. Olanda – 47.100 punti

Un salto non di poco conto considerando che al termine del 2022/23 l’Italia si trovava in quarta posizione. Il secondo posto mancava dalla stagione 2005/06, con un ranking spinto dal punteggio ottenuto nel 2002/03, con due italiane in finale (Milan e Juventus) e una in semifinale (l’Inter).