Milan, Furlani: «Cinque anni da ora per giocare la prima partita nel nuovo stadio»

E sull’utile di bilancio: «Cinque anni fa quando sono arrivato il Milan si trovava in una situazione finanziaria disastrosa. Non vogliamo che si ripeta».

Milan prima partita nuovo stadio

L’amministratore delegato del Milan Giorgio Furlani è intervenuto nella serata di ieri ai microfoni di Sky Sport, Mediaset e Amazon Prime Video nel pre partita della sfida tra il Borussia Dortmund e i rossoneri. «Per me è una grande fortuna essere in questo ruolo, ma c’è anche un grande senso di responsabilità: bisogna fare bene», ha raccontato parlando dell’esperienza da CEO del club rossonero.

Sul nuovo stadio del Milan a San Donato, Furlani ha spiegato: «È da 5 anni che sono coinvolto e che ci battiamo per avere uno stadio nuovo, il Milan ha bisogno di uno stadio nuovo per essere competitivo costantemente a livello europeo. Vai in giro ed impari dagli altri per implementare. Noi stiamo andando avanti su San Donato, speriamo che lo stadio nuovo del Milan sia una realtà nei prossimi anni».

Poi, sul tema dell’utile di bilancio – svelato da Calcio e Finanza – e sull’pportunità di stanziare extra budget in caso di occasioni di mercato, Furlani ha sottolineato: «Cinque anni fa quando sono arrivato il Milan si trovava in una situazione finanziaria disastrosa. Non vogliamo che si ripeta, saremo sempre disciplinati da questo punto di vista. Credo che come abbiamo fatto vedere non vuol dire che non saremo competitivi sul campo».

Poi, una battuta su Zlatan Ibrahimovic e la possibilità di vederlo in società: «È una leggenda del Milan, sta pensando a cosa fare in futuro, nel frattempo noi siamo pronti ad accoglierlo nuovamente a Milanello ogni volta che vorrà. Le ambizioni del Milan sono alte, vogliamo avere un nostro stadio per poter competere con le più grandi d’Europa».

Infine, ancora una battuta sul tema stadio e sulle tempistiche per vedere il Milan esordire nell’impianto di San Donato, se diventerà la nuova casa dei rossoneri: «Abbiamo ora un nuovo progetto a San Donato. Tempi? Cinque anni da ora per giocare la prima partita nel nuovo stadio».