Stadi, a volte ritornano: il Milan sceglie Manica, l'Inter punta su Populous

I due studi di architettura furono in gara per il progetto del nuovo San Siro, che fu poi assegnato a Populous, con il piano per “La Cattedrale”.

Chi costruisce gli stadi di Inter e Milan
Beppe Marotta, Steven Zhang e Alessandro Antonello (Foto: MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Inter e Milan sembrano ormai convinti di abbandonare l’idea di costruire un nuovo San Siro in condivisione e procedere ognuno per la sua strada. I nerazzurri vogliono accelerare per un nuovo impianto a Rozzano, mentre i rossoneri, sotto la spinta di Gerry Cardinale, hanno acquistato la società che ha diritto a costruire nell’area San Francesco a San Donato.

Come riporta l’edizione odierna de Il Giorno, per due nuovi progetti in due aeree diverse, ecco che le società si dovrebbero affidare a due studi di architettura molto rinomati come Manica e Populous. Queste due realtà erano state chiamate dai club anche per realizzare i progetti del nuovo San Siro, che nella visione del primo doveva essere un impianto ad “anelli”, mentre l’altro aveva realizzato la famosa “Cattedrale”. Alla fine i due club scelsero il progetto di Populous, ma, dopo il Covid il piano fu rivisto.

Ora il progetto nuovo San Siro è sempre più vicino a naufragare, ma Populous e Manica sono tornati in auge per la realizzazione dei due futuri due impianti di Inter e Milan. Al progetto dell’impianto del Milan a San Donato Milanese sta lavorando Manica, insieme a CAA Icon e a Tim Romani, fondatore ed ex numero uno di CAA Icon che ora è il responsabile rossonero del progetto dello stadio. «Siamo orgogliosi di essere stati scelti per realizzare il design del nuovo stadio – commenta da Manica –. Lavoreremo affinché il risultato del progetto sia all’altezza di questo eccezionale club, della città e dei tifosi».

L’Inter, invece, dovrebbe puntare sullo studio Populous. Qui, al momento, non c’è ancora una conferma ufficiale, ma le indiscrezioni che filtrano dal club nerazzurro confermano che la società di Steven Zhang potrebbe affidarsi allo studio che aveva partorito l’idea vincente nel precedente concorso lanciato insieme al Milan. Il CEO Corporate dell’Inter Alessandro Antonello, intanto, qualche giorno fa ha confermato a Sky Sport che i nerazzurri puntano sull’area di Rozzano: «Abbiamo già iniziato a lavorare per una valutazione dettagliata dell’area, dobbiamo aspettare l’approvazione del Pgt del Comune di Rozzano. Ci aspettiamo da gennaio in poi di poter iniziare un percorso con il Comune per valutare la fattibilità del progetto».