Sampdoria, Ferrero in tribunale per il ricorso contro Radrizzani e Manfredi

L’ex patron del club doriano punta ad annullare l’aumento di capitale dei nuovi proprietari della società ligure.

Sampdoria ricorso cessione
Massimo Ferrero (Photo by Getty Images)

L’ex patron della Sampdoria Massimo Ferrero si è presentato questo pomeriggio in tribunale a Genova dove si discute il ricorso d’urgenza presentato contro i nuovi proprietari della Sampdoria, come riportato dall’Ansa.

Ferrero, che ora ha circa il 49% delle azioni del club, ha chiesto al giudice civile di impedire nuovi aumenti di capitale con provvedimento d’urgenza considerando illegittima la mossa del 30 maggio con cui Radrizzani e Manfredi, grazie all’acquisto delle quote di un piccolo azionista, hanno potuto fare l’aumento di capitale mettendo Ferrero in minoranza.

Il ricorso è stato presentato ex art. 700, ovvero un provvedimento d’urgenza e riguarda proprio l’illegittimità dell’operazione effettuata il 30 maggio scorso. Con il ricorso si vuole sostanzialmente inibire ogni futuro aumento di capitale e se questo venisse accolto, sarebbe impedito quell’aumento di capitale di 10 milioni che consentirebbe di pagare i creditori.

Davanti al tribunale si sono ritrovati circa 300 tifosi sampdoriani che dalle 14 intonano cori contro i media e contro Ferrero. I tifosi hanno mostrato uno striscione con la scritta in romanesco “A’ sape’ fa la scena quarcosa se ruspa, vero bastardo?”.