Rai, 170 milioni per Qatar 2022: bilancio in rosso di 30 milioni

La tv di Stato chiude un altro bilancio in perdita e dovrà fare i conti con il canone fuori dalla bolletta: ecco tutti i dati dell’esercizio 2022.

FIFA ritardi Mondiali 2026
Il trofeo della Coppa del Mondo FIFA (Foto: FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

La Rai ha investito 176,1 milioni di euro per i diritti televisivi dei Mondiali di calcio in Qatar e delle Olimpiadi invernali di Pechino. Il dato – scrive ItaliaOggi – emerge dal bilancio 2022 della tv di Stato e si riferisce a due investimenti “sfortunati”, se si considera il fuso orario sfavorevole per i Giochi Olimpici e l’assenza dell’Italia dalla rassegna iridata, costata da sola circa 166 milioni di euro di soldi pubblici.

Ben più redditizi erano stati i 133,5 milioni di euro investiti da Viale Mazzini nel 2021 per gli Europei vinti dall’Italia e per le Olimpiadi estive di Tokyo, con medaglie a raffica per gli Azzurri. I vertici della tv pubblica dovranno fare ora i conti con una Rai con il canone non più in bolletta (secondo la volontà del governo Meloni), e quindi con una ipotesi di sensibile riduzione degli introiti annui.

Restando a Rai spa, nel 2022 i ricavi complessivi sono stati di 2,54 miliardi di euro (+0,9% sul 2021), di cui 1,86 miliardi da canone (pesa per il 73,5% del totale ricavi Rai), +2,4% sul 2021, e poi 531,6 milioni di euro da raccolta pubblicitaria (pesa per il 20,9% dei ricavi), in calo del 10% sul 2021. Il canone, insomma, è assolutamente determinante nel finanziare una tv pubblica che continua ad avere conti in negativo.

Nel 2022 il risultato operativo è in rosso per 156,6 milioni di euro (125,9 milioni il rosso del 2021), e solo grazie ai proventi da controllate e a imposte anticipate la perdita finale è contenuta a 30 milioni di euro (30,4 mln nel 2021): da Rai Cinema sono arrivati 13,7 milioni di dividendi, e poi 43 milioni di Rai Way, 10,4 milioni da Rai Pubblicità e 6,7 milioni da Rai Com.

Sono sempre rilevanti i costi esterni, pari a 1,45 miliardi di euro (+5,7% sul 2021), e quelli interni per il personale, a quota 910 milioni di euro, ma in riduzione del 3% sul 2021. Oltre a dover tagliare ulteriormente i costi operativi, il management Rai sarà anche costretto a porre rimedio a una situazione finanziaria che inizia a essere preoccupante: la posizione finanziaria netta, infatti, è negativa per 599,3 milioni, con un peggioramento di 50,6 milioni rispetto al 2021.

Temi

Rai