ChievoVerona, oggi l'asta per lo storico marchio del club veneto

Nella giornata di oggi si saprà se il nome e il marchio del ChievoVerona verranno salvati con un’offerta: ecco le cifre in gioco.

Chievo asta marchio
(Foto: TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Nella giornata di oggi si saprà se il nome e il marchio del ChievoVerona verranno salvati con un’offerta da almeno 530 mila euro. Non si tratta di una missione così semplice visti i due tentativi andati a vuoto da parte dell’ex presidente Luca Campedelli.

Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, scade proprio oggi il bando per poter usare nome e marchio gialloblù messo in vendita utilizzando un meccanismo abbastanza controverso. Basti pensare che Campedelli non è riuscito a convincere i curatori fallimentari che hanno la responsabilità del bando.

Campedelli, insieme all’ex attaccante di Atalanta, Verona e Juventus Marco Pacione, aveva tentato di entrare nel Sona, formazione veneta di Serie D, con il nome Chievo Sona. Niente da fare, stop immediato dei curatori fallimentari che si è ripetuto quando Campedelli ha provato a fare la stessa cosa con il Vigasio, club di Eccellenza.

Tornando al bando, le buste con le varie offerte dovranno essere recapitate entro le 12 di oggi allo studio di Renzo Panozzo, curatore fallimentare insieme a Luca Toninelli. Poi, alle 15, è prevista l’apertura delle buste e, se le offerte saranno state più di una, si procederà con l’asta.