Seconde squadre, cambiano i costi per i club di Serie A nel 2023/24

Ecco quanto costa per una società del massimo campionato italiano di calcio iscrivere una seconda squadra in Serie C nella prossima stagione.

Riforma campionati professionistici
(Foto: TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Cambiano i costi per le seconde squadre dei club di Serie A nella stagione 2023/24. Lo ha specificato la FIGC, nella delibera in cui sottolinea che l’eventuale integrazione dell’organico del campionato di Serie C vedrà la precedenza per le seconde squadre che i club del massimo campionato italiano volessero eventualmente iscrivere.

Da quando la possibilità è stata lanciata in Italia, solo la Juventus ha deciso di creare la sua Under 23, diventata successivamente Juventus Next Gen. Nei mesi scorsi sono emerse indiscrezioni circa la possibilità che altri club di Serie A decidessero di aprirsi al progetto. Tra questi Milan, Monza, Atalanta, Torino, Sassuolo e anche la Roma.

Ma quanto costerebbe ai club l’iscrizione di una seconda squadra al campionato di Serie C? E come sono cambiati i costi rispetto alla stagione scorsa? Durante il 2022/23 il contributo straordinario da parte dei club di Serie A per l’iscrizione della seconda squadra nel campionato di Serie C ammontava a 1,2 milioni di euro.

Serie A costi seconde squadre – Le cifre per il 2023/24

Le cifre hanno invece subito delle variazioni in previsione della prossima stagione. «Le società di Serie A, per integrare l’organico del Campionato di Serie C 2023/2024 con le loro Seconde squadre, dovranno versare un contributo straordinario alla Lega Italiana Calcio Professionistico di euro 720.000», si legge nella delibera della Federcalcio.

Questo importo «dovrà essere eventualmente integrato in ragione del numero complessivo delle Seconde Squadre ammesse a partecipare al Campionato di Serie C nella stagione sportiva 2023/2024»:

  • nel caso di una sola Seconda Squadra eventualmente ammessa, con il versamento dell’ulteriore importo euro 480.000;
  • nel caso di due Seconde Squadre eventualmente ammesse, con il versamento dell’ulteriore importo euro 240.000;
  • nel caso di tre Seconde Squadre eventualmente ammesse, con il versamento dell’ulteriore importo euro 120.000;
  • nel caso di quattro o più Seconde Squadre eventualmente ammesse, non sarà dovuto alcun importo integrativo.

 

«L’eventuale importo integrativo dovrà essere versato alla Lega Italiana Calcio Professionistico entro il termine perentorio del 31 agosto 2023. L’inosservanza del suddetto adempimento costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva con l’ammenda pari all’importo integrativo dovuto in ragione del numero complessivo di Seconde Squadre ammesse a partecipare al Campionato di Serie C 2023/2024», conclude la nota.