Europa League, Juve e Roma entrambe in chiaro? Le norme AgCom

Partite Europa League in chiaroNon soltanto il doppio derby di Champions League che metterà di fronte Milan e Inter tra qualche settimana. Il tema della trasmissione delle…

Partite Europa League in chiaro
(Foto: Paolo Bruno/Getty Images)

Partite Europa League in chiaroNon soltanto il doppio derby di Champions League che metterà di fronte Milan e Inter tra qualche settimana. Il tema della trasmissione delle partite in chiaro si sposta ora anche sulla seconda competizione per club UEFA: l’Europa League. La doppia qualificazione di Juventus e Roma ha infatti portato le due italiane al penultimo atto della competizione. Dunque, il tema delle sfide in tv si ripropone nuovamente.

I diritti di trasmissione dei match della competizione appartengono a Sky (che trasmette su satellite, in streaming con NOW e alcune partite in chiaro su TV8) e a DAZN (che trasmette tramite la sua piattaforma streaming). Fino ad ora le partite in chiaro sono andate in onda appunto su TV8, una scelta operata di volta in volta da Sky (ieri sera è toccato alla Roma).

Partite Europa League in chiaro? Cosa dice l’AgCom

Il discorso cambia con le semifinali, poiché le norme AgCom stabiliscono con precisione gli eventi di “grande risonanza nazionale” per i quali deve essere garantita la trasmissione in chiaro. «L’Autorità – si legge nel documento AgCom – stabilisce la seguente lista di eventi considerati di particolare rilevanza per la società, che le emittenti televisive soggette alla giurisdizione italiana non possono trasmettere in esclusiva e solo in forma codificata, al fine di assicurare ad almeno l’80% della popolazione italiana la possibilità di seguirli su un palinsesto gratuito senza costi supplementari». Al punto “e” di questa lista si trovano «la finale e le semifinali della Champions League e della Europa League qualora vi siano coinvolte squadre italiane».

Tuttavia, il documento chiarisce anche che per questa tipologia di eventi «è facoltà delle emittenti televisive decidere le modalità di trasmissione in chiaro, che potranno essere di diretta integrale o parziale o differita totale o parziale». Dunque, se è vero che la trasmissione deve essere garantita in chiaro, è altrettanto vero che si specifica come il match possa essere comunque in differita (non in diretta).

Nel caso dell’Europa League, Sky prevede già solitamente la diretta in chiaro di un incontro al giovedì. Essendo però le partite in contemporanea – calcio d’inizio alle ore 21.00 – il broadcaster dovrà effettivamente decidere come muoversi. Tra le ipotesi che si possono formulare c’è quella di una “Diretta Gol” con entrambe le partite, o in alternativa una diretta integrale di uno dei due match, con differita dell’altra sfida. E’ verosimile che una decisione dell’emittente su questo tema sia presa nei prossimi giorni.