DAZN alza i prezzi Spagna
Il logo di DAZN (Image credit: Depositphotos)

Dopo aver rivisto i prezzi degli abbonamenti sul mercato italiano, DAZN alza i costi delle sottoscrizioni anche in Spagna. L’OTT britannica ha aumentato il prezzo di tutti i suoi piani, anche se questa non è l’unica novità del 2023. La piattaforma non sarà infatti più disponibile su Movistar+ e Orange, quindi dal 2023 il servizio sarà disponibile solo direttamente tramite l’app o i decoder delle piattaforme spagnola e francese.

L’aumento del prezzo risponde all’obiettivo di DAZN di raggiungere la profittabilità entro il 2024. L’ultimo aumento è avvenuto a fine febbraio 2022, quando il prezzo mensile è passato da 9,99 euro a 12,99 euro, il 30% in più. Questa era l’unico piano a disposizione, fino a quando in estate la piattaforma ha presentato i nuovi piani dopo aver acquisito i diritti della Liga spagnola.

Il piano base ora passa da 12,99 euro a 18,99 euro, il 46% in più. Include la maggior parte delle competizioni ad eccezione della Liga, tra cui Eurolega, MotoGP, Formula 1 e Premier League. Prevista anche la nuova opzione di pagamento a rate per un anno intero (a 155,88 euro), o pagamento unico annuale, per 149,99 euro, venti euro in più rispetto ad oggi.

Il piano che include invece anche il calcio maschile passa da 24,99 euro a 29,99 euro, con la possibilità di vincolo annuale a 299,99 euro, cifra che lascerebbe la spesa mensile a 24,99 euro, la stessa di adesso. La strategia di DAZN prevede così di fidelizzare i propri utenti oltre le stagioni sportive ed evitare fughe di abbonati che si verificano principalmente in estate, quando i campionati si fermano. Inoltre, questo tipo di piani annuali consente alla piattaforma di generare entrate più ricorrenti durante questi periodi.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva Ora

PrecedenteSupercoppa italiana, i tifosi sceglieranno il migliore in campo
SuccessivoIl Napoli lancia una nuova maglia per San Valentino