Udinese Bologna in streaming gratis
(Foto: Alessandro Sabattini/Getty Images)

Udinese bilancio 2022 – L’Udinese ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2022 con una perdita pari a 69 milioni di euro, spinta dai maggiori ammortamenti legati alla scelta della rivalutazione del valore dei diritti pluriennali dei calciatori, dello stadio e del marchio per 226 milioni contabilizzata nel 2020: senza l’impatto della rivalutazione, la società bianconera avrebbe infatti avuto un utile pari a 13 milioni. Chiusi gli effetti positivi e negativi della rivalutazione, il club friulano punta all’equilibrio già nell’esercizio in corso, in cui ha già incassato 40 milioni di plusvalenze.

Nell’esercizio al 30 giugno 2022, il fatturato della società friulana è stato pari a 78 milioni (a conto economico ma pari pro-forma tuttavia a 129 milioni, come vedremo), mentre i costi sono stati pari a quota 144 milioni. Il patrimonio netto del club resta solido, pur scendendo a quota 127 milioni di euro.

Udinese bilancio 2022, i ricavi

Complessivamente, l’Udinese nel 2022 ha registrato a conto economico 78 milioni di euro di ricavi. All’interno, sono compresi 17 milioni di euro di ricavi legate alle plusvalenze: al netto degli effetti della rivalutazione, tuttavia, gli incassi da cessione dei giocatori sarebbero pari a 68 milioni di euro.

La voce più corposa è quella relativa ai diritti tv, pari a 36,1 milioni, mentre i ricavi commerciali sono stati pari a 8,8 milioni e quelli da matchday pari a 5,1 milioni, dato quest’ultimo dato significativo per i friulani considerando che soltanto a partire da gennaio 2022 si è tornati al 100% della capienza negli stadi ed anche la campagna abbonamenti è stata effettuata per sole 13 gare rispetto alle 19 classiche (con 11.837 abbonati e ricavi per 1,9 milioni).

I ricavi voce per voce :

  • Ricavi da gara: 5,1 milioni di euro;
  • Ricavi da sponsor, pubblicità e commerciali: 8,8 milioni;
  • Ricavi da diritti tv: 36,1 milioni;
  • Ricavi da gestione calciatori: 17,4 milioni di cui 16,9 milioni da plusvalenze;
  • Altri ricavi: 10,6 milioni;
  • TOTALE: 78,0 milioni.

Udinese bilancio 2022, i costi

I costi a bilancio per l’Udinese sono stati pari a 144 milioni di euro. Nel dettaglio, la maggior parte dei costi è legata ad ammortamenti e svalutazioni, pari a 62,8 milioni di euro, di cui 52,8 milioni legati ai calciatori: tuttavia, una quota pari a circa 26 milioni è legata allo slittamento contabile degli ammortamenti derivanti dalla rivalutazione del 2020 e dalla sospensione degli ammortamenti nelle precedenti stagioni. Nei dati pro-forma, l’Udinese avrebbe avuto così costi per ammortamenti dei calciatori per soli 26 milioni.

Tra gli altri costi, in calo le spese per il personale, scese da 50 a 41,6 milioni di euro, di cui 35,9 milioni come salari e stipendi per i tesserati (44,6 milioni nel 2020/21). Le minusvalenze, pari a 8 milioni, ma al netto delle rivalutazioni ammontano a soli 650mila euro circa.

I costi voce per voce:

  • Costi per servizi: 18,5 milioni di euro;
  • Costi per il personale: 41,6 milioni di cui 35,9 in salari e stipendi per i tesserati;
  • Ammortamenti e svalutazioni: 62,8 milioni di cui 52,8 milioni per i calciatori;
  • Altri costi: 21,4 milioni;
  • TOTALE: 144,3 milioni.

Udinese bilancio 2022: risultato, debiti e patrimonio netto

La differenza tra fatturato e costi è stata così negativa per 66 milioni. Il risultato ante imposte è stato negativo per 71,8 milioni, mentre il risultato netto è stato negativo per 69 milioni. Il patrimonio netto al 30 giugno 2022 è tuttavia risultato ancora solido in positivo a 127,2 milioni di euro. Il club bianconero, inoltre, considerando i ricavi per oltre 40 milioni di euro già realizzati nel 2022/23 dalla sola cessione di calciatori (nel dettaglio Udogie al Tottenham, Molina all’Atletico Madrid e Soppy all’Atalanta) stima di raggiungere il pieno equilibrio economico probabilmente già nella prossima stagione. 

I debiti al 30 giugno 2022 erano pari a complessivi 184,7 milioni di euro: la posizione finanziaria netta era tuttavia negativa per soli 37 milioni, alla luce di una liquidità in cassa pari a 44 milioni di euro.

TUTTA LA SERIE A TIM, LA UEFA EUROPA LEAGUE, LA SERIE BKT E MOLTO ALTRO SPORT. RIATTIVA DAZN, SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

PrecedenteRonaldo all’Al-Nassr: maxi commissione per l’agente
SuccessivoRoma, altri 131 milioni dai Friedkin nel 2022/23
Classe 1990, giornalista.