NOW DAZN utenti 2022

Quante persone utilizzano i servizi streaming in Italia? Un’indicazione sul tema è offerta dall’ultimo report pubblicato dall’AgCom, che ha realizzato un’analisi sugli utenti unici delle piattaforme di video on demand a pagamento che prende in esame il periodo che va da gennaio del 2019 a settembre del 2022.

In particolare, nel report sono indicati gli utenti unici mensili delle principali piattaforme, con la media dall’inizio dell’anno. Per utenti unici, sottolinea l’AgCom, si intende il «numero di utenti/persone diverse che hanno visitato qualsiasi contenuto di un sito Web, una categoria, un canale o un’applicazione durante il periodo di riferimento». Il dato si riferisce al traffico Desktop e Mobile e non include il traffico da Connected TV.

Le piattaforme considerate nell’analisi sono Netflix, Amazon Prime Video, Disney+, DAZN e NOW, tre delle quali detengono diritti di trasmissione per le migliori competizioni calcistiche in Italia. I dati mostrano una tendenza a crescere per gli utenti unici medi sul mercato italiano per tutte le piattaforme nel 2022, fatta eccezione per NOW, che sconta molto probabilmente l’uscita di scena di Sky come player principale della Serie A.

Nel 2022 (il dato riguarda i mesi da gennaio a settembre), la piattaforma che ha fatto registrare il maggior numero di utenti unici medi è stata Netflix, con 8,9 milioni. Segue Amazon Prime video con 6,4 milioni e al terzo posto si trova Disney+ con 3,4 milioni. Giù dal podio DAZN (2,4 milioni, in crescita rispetto ai 2,3 milioni del 2021) e NOW, che si ferma a 1 milione.

 

Per quanto riguarda invece le ore complessive di navigazione da inizio dell’anno, in questo caso il dato è cresciuto per tutte le piattaforme fatta eccezione per Netflix (in calo) e per NOW, che ha mantenuto la stessa soglia del 2021. Proprio Netflix cannibalizza il tempo degli utenti con 291 milioni di ore di navigazione (in calo rispetto ai 330 milioni del 2021).

Segue Amazon Prime Video, che cresce a 52 milioni di ore, mentre per Disney+ c’è un vero e proprio boom: si passa da 12 milioni di ore del 2021 a 22 milioni di ore nel 2022. Ottimo risultato anche per DAZN, che grazie al nuovo ciclo di diritti tv porta le ore di navigazione dai 5 milioni del 2021 agli 8 milioni del 2022 e chiude NOW, a quota 2,3 milioni, esattamente come nell’anno precedente.

 

TUTTA LA SERIE A TIM, LA UEFA EUROPALEAGUE, LA SERIE BKT E MOLTO ALTRO SPORT. RIATTIVA DAZN, SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

PrecedenteBarça, al via i lavori per il restyling del Camp Nou: capienza ridotta
SuccessivoTasso di riempimento degli stadi: Serie A ultima nei Big 5