(foto Sky)

Pisa-Brescia è stata la prima partita di un campionato italiano in cui la produzione della partita, la regia e la messa in onda del match totalmente da remoto.

A renderlo noto, attraverso un comunicato congiunto, sono Sky, NVP e Lega Serie B. La Full Remote Production, un’innovazione mai sperimentata prima in Italia per una produzione completa in campionati professionistici, permette di gestire a distanza la produzione, la regia e la messa in onda dei match e dei relativi contributi giornalistici, con una resa del tutto simile, se non migliore, a quella delle produzioni realizzate finora “in loco”.

Pisa-Brescia è stato il primo esperimento, che ha soddisfatto le previsioni, e ora ci saranno altre partite, nel corso della stagione di Serie B che beneficeranno di questo metodo. Se le cose dovessero continuare per il meglio, la stagione 2023/24 avrà gare solamente messe in onda con questa tecnologia.

«La qualità delle immagini prodotte – si legge nel comunicato – continuerà infatti ad essere la migliore possibile (Full HD o anche 4K) e lo spettatore non noterà alcuna differenza durante la visione delle partite. Il trasporto dei segnali video nativi dallo stadio fino all’Innovation Hub di NVP a Cologno Monzese sarà effettuato in modalità compressa utilizzando reti a bassa latenza e ad alta qualità.

A differenza di quanto viene fatto abitualmente, con l’utilizzo di van e altre strutture mobili inviate a ridosso degli stadi, questa tecnologia permette di ridurre il numero di mezzi e personale da spostare nelle varie location italiane, contribuendo così ad un importante risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2.

Quello della tutela dell’ambiente è un aspetto molto sentito da tutte e tre le realtà – Sky, NVP, Lega Serie B – coinvolte nel lancio di questa innovazione ed è in linea con gli obiettivi del gruppo Sky, che si è impegnata con la campagna Sky Zero a diventare net zero carbon entro il 2030.

Questa è solo l’ultima delle innovazioni introdotte da Sky al campionato Serie BKT. Le finali Play-Off dello scorso anno sono state prodotte e trasmesse da Sky in 4K HDR HLG Nativo per garantire colori più vivi e brillanti, bianchi più luminosi e neri molto profondi. In occasione di alcuni big match, è stato usato anche un drone per realizzare immagini aree e rendere ancora più spettacolare l’atmosfera sugli spalti e sul terreno di gioco. Senza dimenticare l’utilizzo della “Corner Cam”, una microtelecamera montata direttamente dentro la bandierina del calcio d’angolo per una prospettiva totalmente inedita e molto immersiva».

Spostando il focus sugli ascolti di Sky riguardanti la Serie B si nota come la stagione 2022/23 sta registrando numeri da record. La giornata iniziata dell’11 dicembre ha interessato 439 mila spettatori medi, stabilendo quella del 17° turno come la migliore domenica di sempre a livello di ascolti.

In primo piano il dato delle partite in contemporanea delle ore 15 che hanno totalizzato 202 mila spettatori medi cumulati.

Complessivamente, l’ultimo turno di Serie BKT dell’11/12 dicembre ha ottenuto il migliore ascolto stagionale su Sky con 508 mila spettatori medi cumulati, superando il record registrato nel turno infrasettimanale precedente del 7/8 dicembre (con 507 mila spettatori medi cumulati) e quello del weekend 3/4 dicembre (con 490 mila spettatori medi cumulati), a dimostrazione della scelta lungimirante della Lega B e Sky di giocare durante i Mondiali.

Il 2022 della Serie B si chiuderà poi con il Boxing Day del 26 dicembre, quando si giocherà la 19^e ultima giornata del girone d’andata.

Precedente[RETROSCENA] Torna in bilico il salva calcio di Lotito
SuccessivoA22 rilancia: «I più giovani a favore della Superlega»