San Siro aggiornamento progetto

Più verde, diversi aggiustamenti su viabilità e parcheggi, minor impatto ambientale e addirittura lo spostamento dello stadio. Nella giornata di ieri – scrive l’edizione milanese de La Repubblica – il coordinatore del dibattito pubblico Andrea Pillon ha convocato una riunione con il Comune, Milan e Inter per discutere delle novità emerse sul progetto del nuovo San Siro.

Con in mano la relazione e tutti i punti critici emersi nel confronto con i residenti, i comitati, le associazioni di categoria e diversi consiglieri comunali, sono stati messi sul piatto alcuni capitoli come oggetto di “trattativa” tra Palazzo Marino e le società. Il Comune sta chiedendo ai club alcuni ritocchi, più o meno consistenti, al piano di fattibilità esposto durante il dibattito.

Tra i temi trattati ci sono appunto l’aumento del verde, la neutralità carbonica dell’operazione per adeguare il tutto al Piano aria clima e quindi la sostenibilità ambientale sia della demolizione del Meazza che della costruzione del suo sostituto, ma anche lo spostamento dello stadio. L’esigenza è quella di avere la struttura il più possibile lontana dalle abitazioni affacciate su via Tesio.

L’idea è quella di fare arretrare l’impianto di qualche metro dalla via. Il clima è stato descritto come sereno, ma il dialogo non è semplice perché da un lato ci sono un sindaco, Giuseppe Sala, e una giunta che hanno da render conto alle voci della città e della propria maggioranza (con tanto di oppositori alla demolizione del Meazza).

Dall’altro lato, poi, ci sono le squadre che hanno fretta e che, soprattutto, non vogliono spendere 40 milioni per confezionare il progetto esecutivo se prima non hanno la certezza che l’operazione vada in porto. A tal punto che il famigerato piano B per la costruzione del nuovo stadio nelle aree ex Falck di Sesto San Giovanni è tutt’altro che accantonato.

IL MIGLIORE INTRATTENIMENTO DI SKY E LA UEFA CHAMPIONS LEAGUE: SKY TV + SKY SPORT A 24,90€ AL MESE PER 18 MESI ANZICHÉ 45€ AL MESE. IN OMAGGIO UN BUONO AMAZONDA 50€. SCOPRI L’OFFERTA.

PrecedenteFred Vasseur è il nuovo Team Principal di Ferrari
SuccessivoDa Panzeri a Kaili: tutti i soldi dello scandalo Qatar