Tivùsat partite Serie A
(Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Allungare da tre a cinque anni la durata dei contratti di licenza per i diritti televisivi dei campionati professionistici sportivi, inclusa la Serie A di calcio, regolati dalla Legge Melandri. E’ questa la proposta inserita come modifica al DL Aiuti quater in due emendamenti identici, uno presentato da tre senatori di Forza Italia fra cui il presidente della Lazio, Claudio Lotito, e uno da Daniele Manca, del Pd.

Gli emendamenti, all’articolo del decreto su disposizioni in materia di sport, propongono che la durata dei contratti relativi al triennio 2021-2024 – quello attualmente in corso – possa «essere prorogata fino a un massimo di due anni». In questo modo, l’intesa che vede DAZN come player principale della Serie A in Italia potrebbe essere prolungata fino al termine della stagione 2025/26.

Il tema della durata dei contratti per la cessione dei diritti televisivi è stato molto dibattuto negli ultimi tempi. La Serie A spinge per un arco temporale maggiore – dagli attuali tre a cinque anni –, che potrebbe agevolare l’ingresso di nuove emittenti o piattaforme invogliate a investire sulla trasmissione degli incontri del massimo campionato di calcio, avendo a disposizione più tempo per rendere l’affare redditizio.

La stessa mossa è stata approvata per quanto riguarda i diritti tv internazionali. Nel mese di maggio, il governo aveva eliminato il limite triennale alla commercializzazione dei diritti televisivi della Serie A all’estero, una riforma atta a favorire la programmazione di lungo termine da parte dei broadcaster internazionali.

SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE CON 3 MESI DI SKY E NETFLIX INCLUSI. SCOPRI L’OFFERTA: SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteFioravanti trionfa nelle Challenger Series della WSL
SuccessivoDall’Inter al Milan: 60 rate per pagare le tasse sospese