Leeds condannato: dovrà pagare 21 milioni al Lipsia per Augustin

Il Leeds ha perso, ed ora deve onorare l’impegno preso nel 2020 con l’RB Lipsia. Il club di Andrea Radrizzani aveva presentato ricorso contro una sentenza della Fifa che, a…

Premier League promozioni retrocessioni

Il Leeds ha perso, ed ora deve onorare l’impegno preso nel 2020 con l’RB Lipsia. Il club di Andrea Radrizzani aveva presentato ricorso contro una sentenza della Fifa che, a giugno, aveva accettato le richieste del club tedesco.

Il club del West Yorkshire aveva fatto firmato al calciatore Jean-Kevin Augustin un contratto per giocare in prestito dall’RB Lipsia nel gennaio 2020, con l’obbligo di acquistare il francese per 21 milioni di euro (in tre rate) con un contratto quinquennale se si fosse assicurato la promozione in Premier League.

Augustin, che ora gioca per la squadra svizzera del Basilea, ha avuto problemi di forma fisica e infortuni durante la sua permanenza a Elland Road, giocando per soli 48 minuti in tre presenze, tutte da subentrato.

Il Leeds ha ottenuto la promozione in Premier League alla fine della stagione 2019/20, ma ha contestato l’obbligo di acquisto per Augustin, che tra infortuni e pandemia, aveva dato un contributo davvero minimo all’impresa.

In un comunicato del Cas (Collegio di arbitrato dello Sport) si legge:

“Il collegio del Cas ha respinto il ricorso depositato e ha confermato l’obbligo della LUFC di pagare all’RB Lipsia la prima rata della quota di trasferimento, ovvero euro 6.740.174.

“A seguito delle proprie deliberazioni, il collegio ha ritenuto che l’obbligo di acquisto fosse scattato al termine della stagione 2019-2020, anche se la stagione si era conclusa in ritardo rispetto al previsto a causa del disservizio causato dallo scoppio della pandemia di Covid-19”.

Il club della Premier League ha dichiarato in una nota:

“Il Leeds United è sorpreso e deluso dalla decisione della Corte Arbitrale dello Sport, che contraddice non solo il linguaggio e il significato del contratto, ma anche le pratiche adottate nel calcio europeo ai sensi dei regolamenti Fifa, a causa dell’impatto unico delle estensioni della stagione rese necessarie dai rinvii del Covid. Il club esaminerà ora attentamente tutte le sue opzioni legali in vista di un ricorso immediato”.