Dove vedere Inter Salisburgo tv streaming
(Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

L’Inter è alla ricerca non solo di un nuovo main sponsor per la maglia (dopo il caso Digitalbits), ma anche nuovi accordi legati allo sponsor di manica, alla maglia di allenamento e ai naming rights della Pinetina. Lo spiega lo stesso club nerazzurro nei documenti legati al bilancio al 30 giugno 2022 di Inter Media and Communication, la società in cui confluiscono i ricavi media e sponsor della società nerazzurra.

Nel dettaglio, infatti, l’Inter spiega che attualmente per la stagione 2022/23 ha accordi commerciali e legati agli sponsor che porteranno ricavi per 46 milioni di euro circa. Tra questi accordi, tuttavia, non è compreso:

  • lo sponsor di manica, essendo un asset per cui non è stato ancora trovato un partner dopo l’accordo per la stagione sportiva 2021/2022 con Digitalbits;
  • non include i Naming Rights della maglia di allenamento e del centro sportivo della prima squadra, essendo asset per cui non è stato ancora trovato un partner dopo la scadenza del contratto con Suning al 30 giugno 2022;
  • non tiene conto del contratto attualmente in essere con Zytara Labs LLC (Digitalbits, ndr) a causa dell’attuale incertezza circa la capacità del partner di pagare il corrispettivo contrattuale, come spiegato nel successivo aggiornamento.

La cifra legata ai 46 milioni di euro potrà quindi salire, considerando ricerca in corso per gli sponsor di maglia, manica e training center/maglia di allenamento, spiega l’Inter.

Nel 2021/22, l’Inter dalle sposnorizzazioni di maglia ha incassato 28,9 milioni da Socios, Zytara/Digitalbits e Lenovo, con ulteriori 12,5 milioni da Nike. Le altre sponsorizzazioni sono valse circa 27 milioni di euro.

Tra gli altri ricavi previsti invece per la stagione 2022/23, il club nerazzurro sottolinea come prevede un minimo di 72 milioni di euro dai ricavi dai diritti tv della Serie A, che può salire fino a 92 milioni di euro in caso di successo in campionato, oltre a una cifra minima di 53 milioni (considerando i 4 milioni della sanzione UEFA per il FPF) di ricavi da diritti tv della Champions League.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteRanking e ricavi, perché all’Inter conviene fare punti con il Bayern
SuccessivoL’idea sfumata di Perez: parco a tema Real con stadio