Governo pacchetto Sport
(Foto: Emilio Andreoli/Getty Images)

«Mi sono informato, quello che è successo è inaccettabile, non è tollerabile. Sono certo che saranno presi immediati provvedimenti. Non solo parole!». E’ intervenuto così, nella serata di ieri, il nuovo ministro dello Sport del Governo Meloni Andrea Abodi, per parlare degli ormai noti episodi che si sono verificati nella Curva Nord dell’Inter la sera della sfida tra i nerazzurri e la Sampdoria.

Servirà tempo perché la Digos analizzi i filmati raccolti e ne cerchi altri: nonostante l’assenza di denunce ufficiali – spiega La Gazzetta dello Sport –, sono stati comunque allertati dalle testimonianze sui social e vogliono raccogliere evidenze del fatto che l’uscita dei tifosi dalla Nord sia stata in parte “forzata” con modi poco urbani, spesso violenti. In tal caso, pioverebbero provvedimenti di tipo amministrativo come i Daspo.

Tantissimi tifosi che hanno potuto vedere solo un tempo del match con la Samp, per cui avevano regolare biglietto, hanno confermato il clima in curva, diverso dal solito. Nessuno, però, ha voluto parlare usando nome e cognome, temendo ritorsioni in un clima di omertà diffusa: «Gli ultrà dell’Inter spesso si sono distinti per iniziative benefiche, ma quello che ho visto sabato mi ha disgustato al punto che non rimetterò piede in curva in vita mia», racconta un 31enne della provincia di Milano abbonato da oltre dieci anni.

E poi nel dettaglio su quanto vissuto: «Non hanno “chiesto” di uscire, già di per sé una cosa assurda visto che parliamo di un criminale, ma hanno minacciato e spinto davanti a me un signore che è caduto quattro file più giù». Lui, assieme ad altri pochi fortunati, ha potuto vedere il secondo tempo ricollocandosi al terzo anello, mentre la maggioranza sfollava via dallo stadio con le buone o con le cattive.

Un’altra abbonata, che sedeva di lato vicino ai seggiolini arancioni, racconta invece la storia di una famiglia tedesca venuta per l’occasione e seduta accanto a lei: «Una bimba di nove anni piangeva mentre degli energumeni colpivano il padre dicendo che lì si eseguono i loro ordini e basta… Mi chiedo dov’ era lo Stato sabato? E dov’ è adesso l’Inter?».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedentePoule promozione e più gironi: la nuova Serie C
SuccessivoDAZN, con TIM l’opzione per passare al piano Plus