Sconto DAZN TimVision

DAZN abbonamento scontato TIM per la Serie A 2022/23 punterà ancora sul prezzo per attirare nuovi clienti. TimVision ha infatti prolungato fino ad oggi la propria offerta per calcio e sport .

Dopo una iniziale offerta da 19,99 euro al mese, la piattaforma streaming di Tim ha infatti rivisto al rialzo le cifre in seguito, in una proposta che è stata prolungata fino a oggi, 29 ottobre.

L’offerta calcio e sport costa infatti 24,99 euro al mese per i primi sei mesi per chi si abbonerà entro oggi, con il costo che salirà a 29,99 dopo i primi sei mesi. Non solo, insieme a DAZN presente anche Infinity+ di Mediaset, con la visione di 12 partite della UEFA Champions League, con l’assenza solamente di quelle in esclusiva Amazon, oltre al TimVision Box.

DAZN abbonamento scontato – L’offerta Gold

In alternativa è presente – a un prezzo superiore – l’offerta TimVision Gold: 40,99 euro al mese per i primi sei mesi, poi 45,99 euro al mese. In questo caso, oltre a DAZN e Infinity sono presenti anche Disney+ e Netflix.

DAZN abbonamento scontato – La visione in contemporanea

Sarà possibile la doppia visione in contemporanea su DAZN? TimVision lo specifica: “L’offerta TIMVISION Calcio e Sport ti dà diritto all’utilizzo del Servizio DAZN in promozione, su un massimo di due dispositivi contemporaneamente, anche in luoghi diversi, fino al 31.10.2022”.

“A partire dal 1 Novembre 2022, potrai associare al tuo account fino a un massimo di due dispositivi supportati e, se connessi alla stessa rete Internet della tua abitazione potrai anche utilizzarli contemporaneamente per fruire del Servizio DAZN. In tutti gli altri casi, potrai fruire del Servizio DAZN su un unico dispositivo, fermo restando il diritto di associare al proprio account fino a un massimo di due dispositivi supportati”.

SCOPRI IL CALCIO SU TIMVISION. LA SERIE A DI DAZN E LA CHAMPIONS DI INFINITY+ A 24,99 EURO AL MESE PER I PRIMI SEI MESI. ABBONATI ORA

PrecedenteMoratti: «Ibra e Cambiasso mi chiedevano di cedere l’altro: non si amavano»
SuccessivoLa Lega Serie A ora vuole diventare una Spa