Everton cessione cifre
(Foto: Alex Livesey/Getty Images)

Anche il nipote di George Soros, uno degli uomini più ricchi del mondo con patrimonio stimato in oltre 7 miliardi di euro, mette nel mirino l’Everton. Jeffrey Soros e Simon Horsman, produttori con sede a Los Angeles, hanno creato una società di acquisizione per scopi speciali chiamata LAMF Global Ventures Corp e, come riportato da Bloomberg, avrebbero messo nel mirino il club di Liverpool, che l’attuale patron Farhad Moshiri ha messo in vendita nei giorni scorsi.

L’interesse di Soros e della LAMF è emerso dopo l’indiscrezione legata ai contatti tra un altro investitore statunitense, Maciek Kaminski, e lo stesso Moshiri. Kaminski faceva parte di un consorzio guidato dall’ex CEO del Manchester United e del Chelsea Peter Kenyon che ha registrato un interesse per l’Everton a maggio, anche se poi la trattativa era naufragata.

Tuttavia, Kaminski è rimasto in contatto con Moshiri, che sta principalmente cercando di raccogliere fondi per aiutare a pagare il nuovo stadio dell’Everton da 550 milioni di sterline, attualmente in costruzione al molo di Bramley-Moore. Una partecipazione di minoranza nell’Everton potrebbe essere offerta come parte di qualsiasi accordo, ma nessun accordo con Kaminski è vicino, come aggiunge The Times.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteRanking UEFA: l’Inter “vede” la seconda fascia in Champions
SuccessivoConte stipendio Tottenham, quanto guadagna il tecnico italiano agli Spurs