Boehly nuovi club
(Foto: Clive Mason/Getty Images)

I nuovi proprietari statunitensi del Chelsea starebbero pianificando di acquistare più club di calcio per favorire la crescita di giovani talenti e prepararli così a una carriera nel club londinese. Todd Boehly – scrive il Financial Times – ha detto di aver preso in considerazione l’acquisto di società di altri campionati europei, mettendo nel mirino club di Belgio e Portogallo.

«La sfida è che quando hai stelle di 18, 19, 20 anni, puoi prestarle ad altri club ma metti il ​​loro sviluppo nelle mani di qualcun altro. Il nostro obiettivo è assicurarci di poter mostrare i percorsi ai nostri giovani talenti per portarli a giocare con il Chelsea mentre guadagnano esperienza giocando veramente», ha detto Boehly in una conferenza stampa.

L’imprenditore ha dichiarato di voler costruire una sorta di multiproprietà, emulando l’esempio del City Football Group, che controlla i campioni d’Inghilterra del Manchester City e possiede partecipazioni in squadre di New York, Australia e Giappone, ma anche di Red Bull, che controlla il Lipsia in Bundesliga e altre società in giro per il mondo.

I commenti di Boehly – anche per quanto riguarda la proposta di lanciare un All Star Game per la Premier League – mostrano come gli investitori statunitensi stiano continuando a spingere per i cambi di format nel calcio europeo a seguito di una serie di accordi che ha portato miliardari a entrare nel mondo del calcio in tempi recenti.

Boehly ha suggerito in particolare una sfida “Nord vs Sud” e uno scontro tra le ultime quattro squadre del campionato, con i proventi per aiutare a finanziare le squadre di livello inferiore nella piramide calcistica inglese. «Alla fine, spero che la Premier League prenda un po’ di lezione dagli sport americani e inizi davvero a capire: “perché non dovremmo fare un torneo con le ultime quattro squadre? Perché non c’è un All-Star Game?”», ha detto.

La Major League Baseball «ha fatto il suo All-Star Game a Los Angeles quest’anno: abbiamo guadagnato 200 milioni di dollari da un lunedì e un martedì», ha affermato Boehly, che è anche co-proprietario della franchigia dei Los Angeles Dodgers. «Penso che a tutti piaccia l’idea di maggiori entrate per il campionato. Penso che ci sia un aspetto culturale reale e penso che l’evoluzione arriverà», ha concluso.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteGli USA vogliono la finale di Champions: l’UEFA ci pensa
SuccessivoJordan batte Maradona: canotta venduta all’asta per oltre 10 mln