Patrimonio Massimo Moratti
(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

“La situazione della famiglia Zhang? Sinceramente non ne so niente, non so come giudicare la cosa, non conosco la situazione a fondo. Spero che la famiglia Zhang possa resistere, sinceramente non posso dire altro”. Lo ha detto l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti, intervistato dall’ANSA.

“Ho visto un Bayern Monaco molto, troppo forte e un’Inter non ancora al top a livello fisico, ma forse è ancora presto nella stagione”, è l’analisi dell’ex presidente interista Massimo Moratti, al telefono con l’ANSA. “È un momento da superare, ma va detto che abbiamo perso contro squadre importanti, non contro le piccole – ha aggiunto l’ex patron -. Può capitare di perdere queste partite contro le grandi, c’è ovviamente da lavorare ma in campionato siamo ancora vicini alla vetta e anche in Champions League c’è tutto il tempo per rifarsi, seppur in un girone difficile”.

“I giocatori magari hanno anche provato a reagire a livello psicologico ed emotivo, ma va detto il Bayern Monaco è notevolmente migliore e questo poi incide. La squadra sbaglia anche tanti gol e questo influisce sul risultato, è un momento da superare”, ha proseguito Moratti. “Onana è stato bravissimo nelle parate, ha avuto grande scioltezza e tranquillità nel suo esordio e i gol non sono colpa sua. Barella in panchina? Inzaghi avrà avuto le sue ragioni per farlo, anche io mi aspettavo giocasse per dare più spinta a centrocampo, se l’allenatore ha deciso così avrà avuto le sue ragioni. E peccato non ci fosse Lukaku, in una partita così sarebbe stato fondamentale”.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteCazoo lascia l’Europa: a rischio la partnership col Bologna?
SuccessivoReport FIFA: 5 mld spesi sul mercato, Italia seconda